NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Tecnica della scuola

Così come Leonardo Sciascia aveva catalogato l’umanità in cinque categorie  nel romanzo “Il giorno della civetta”, anche i sindacalisti che si occupano di scuola  possono essere suddivisi in categorie. Ci sono i sindacalisti seri e sono pochissimi, ci sono quelli definibili come “Talebani” che si credono invincibili e i migliori ed invece sono come dei bambini cresciuti nel corpo ma no nella mente ed infine ci sono i sindacalisti incompetenti che  pensano solo  al divertimento e a spendere i soldi degli iscritti a mangiare ogni giorno nei vari ristoranti. Purtroppo il fallimento del sindacato sta anche  nel fatto che i sindacalisti...
Continua a leggere
in Uncategorized 2922
    Lo confesso: sono arrivato al 23 dicembre distrutto. Asfaltato: come mi ha scritto un collega, la congiunzione astrale tra reggenza e fase C mi ha devastato. Ho così approfittato delle vacanze di Natale per prendere i giorni di ferie dell’anno scorso che ancora non ho fatto (da anni, ad agosto, un dirigente di un liceo musicale è obbligatoriamente incatenato alla sua scuola tra utilizzi ex articolo 6bis, nomine, bandi, accantonamenti, ricorsi, modelli B, casini di ogni tipo genere e natura…).   Letture natalizie per disintossicarsi I primi giorni li ho utilizzati…. per dormire. Poi, piano piano, ho ripreso conoscenza...
Continua a leggere
in Uncategorized 4421
In questi giorni sta destando particolare clamore, da parte di alcuni gruppi di docenti  fortemente contrari alla legge 107/2015, la pubblicazione di alcune slide dell’Associazione Nazionale Presidi in cui sono scritte delle indicazioni interpretative della  riforma scolastica. In particolare modo c’è una slide  in cui si elencano i vantaggi prodotti dalla  legge 107/2015 per la scuola, tra i quali c’è quello di “non avere le mani legate rispetto a docenti contrastativi”. Mani legate? Docenti contrastivi? Ma che razza di linguaggio viene utilizzato da un’ associazione che si pregia di fare alta formazione? Per quale motivo l’Associazione  Nazionale Presidi, che dovrebbe rappresentare...
Continua a leggere
in Uncategorized 2295
  “Sarò breve”: quando chi interviene in un dibattito premette che dirà poche parole, i “buoni intenditori” in ascolto, di solito, cominciano a preoccuparsi perché ne ha già sprecate due. Immaginatevi, poi, come tengano d’occhio l’orologio quando gliene sentano sciupare altre cinque nell’annuncio: “Ancora una parola per finire”. Essere brevi, cioè sintetici e completi, nell’esporre il proprio pensiero non è facile. Solo un lungo esercizio può fornire l’abilità di combinare, improvvisando, il “dono della sintesi” con il “regalo dell’analisi”. Ne era consapevole il filosofo Blaise Pascal, che nel 1656 apriva così una delle sue Lettres provinciales: “Mi scuso per la lunghezza...
Continua a leggere
in Uncategorized 1620
La partita si gioca finché l’arbitro fischia la fine, ma una volta arrivato il triplice fischio bisogna accettare il risultato anche se questo è ingiusto. La stessa regola andrebbe applicata nel rispettare le leggi dello Stato, finché un disegno di legge non è approvato dal Parlamento si può contestare con tutti gli strumenti democratici possibili, ma quando poi diventa legge, piaccia o non piaccia bisogna rispettarla. In buona sostanza dovrebbe sempre valere il saggio detto latino: “Dura lex, sed lex”, che vuole essere un invito a rispettare la legge anche nei casi in cui è rigida, penalizzante e iniqua. Inutile è...
Continua a leggere
in Uncategorized 2650
Adesso che sono arrivati nelle scuole i nuovi assunti dell’organico potenziato, ci si rende conto che il potenziamento sarà un’alchimia possibile solo sfoderando il meglio dell’arte di arrangiarsi. Già, perché la domanda e l’offerta non combaciano affatto, almeno per l’anno in corso. Nelle intenzioni dei riformatori, il nuovo "organico potenziato" deve corrispondere ai bisogni delle scuole per migliorare la qualità dell'offerta formativa. Certamente le 48mila assunzioni sono una operazione di grande risalto politico, come continuano a rimarcare le faraoniche dichiarazioni che sentiamo ogni giorno. Nella realtà però la parola più ricorrente è caos. I motivi Le nomine della fase C sono...
Continua a leggere
in Uncategorized 3547
Il professor Celestino, docente della scuola media statale “Ponzio Pilato”, aveva ogni tanto qualche vuoto di memoria. E pretendeva di curare la sua amnesia con quelle pillole miracolose che il medico della Rai aveva ordinato a Gigi Proietti per fargli ricordare… la pubblicità del canone. Un giorno, mentre si avvicinava il “S. Natale”, segnato in rosso sul calendario, Celestino si accorse che non gli sovveniva più per quale motivo il ministero della Pubblica istruzione avrebbe regalato agli studenti e ai loro insegnanti ben 15 giorni di vacanza, dal 23 dicembre al 6 gennaio. Si vergognava di domandarlo ai colleghi e, ancor...
Continua a leggere
in Uncategorized 2157
La scuola pubblica deve tornare ad essere laica? Ma quando mai lo è stata. La scuola pubblica è sempre stata cattolica e continua ostinatamente ad esserlo anche quando il buon senso, ancor prima che la normativa, dovrebbe far comprendere che non lo può più essere. L’Italia è cambiata. La media nazionale della presenza nelle classi di alunni stranieri è il 9% ma ci sono territori in cui si arriva anche al 50% e la quasi totalità di essi non è di religione cattolica. Questo il caso della scuola primaria San Donato di Sassari, dove gli insegnanti hanno deciso di dire no...
Continua a leggere
in Uncategorized 2343
Con lo slogan “Italia coraggio” il partito democratico ha deciso di scendere in piazza allestendo oltre 2000 banchetti per incontrare i cittadini e il suo elettorato. Si tratta di un incontro diretto con la gente per tracciare un bilancio delle azioni politiche portate avanti dal Governo Renzi e spiegare al popolo le prossime proposte di legge. Nel manifesto politico usato dal PD per pubblicizzare l’evento dell’allestimento di tali banchetti è scritto in bianco su sfondo rosso: ” A testa alta, senza paura. Il 5 e 6 dicembre tutti fuori, con 2000 banchetti per incontrare i cittadini, raccogliere idee e mostrare con...
Continua a leggere
in Uncategorized 4224
Non bastano le minacce dei terroristi. Le guerre ce le facciamo da soli e tra di noi. Guerre ideologiche e faziosità politiche. Sul Natale! Anni fa, il “sereno” Natale era la festa per eccellenza, un momento di pace e distensione, di “fraternità”,  di unione per la famiglia, una gioia per i bambini. Poi hanno iniziato a rovinarcelo. Prima di tutto il consumismo sfrenato. Poi la progressiva snaturazione in nome di una nuova cultura “laica” e “multiculturale”. A Londra, dopo l’attentato del 2005, hanno cominciato a togliere tutti i simboli del Natale cristiano nei luoghi pubblici e istituzionali. Festa sì, ma solo...
Continua a leggere
in Uncategorized 2023
  Il presepe, per i cristiani, è la rievocazione artistica del più grande avvenimento della storia: la nascita - a Betlemme, in Palestina, sotto il dominio romano dell’imperatore Augusto - di Gesù, il “Salvatore del mondo”, “Dio che si è fatto uomo ed è venuto ad abitare fra noi”. Ed è una rappresentazione simbolica che ripropone visivamente importanti valori morali dell’umanesimo cristiano: la sacralità della vita umana nascente, della maternità della donna e della famiglia fondata sul matrimonio; la pari dignità di figli di Dio delle persone umili, i pastori, chiamati per primi ad incontrare Gesù bambino e a ricevere il...
Continua a leggere
in Uncategorized 4372
Finalmente è chiaro !!! Molti di noi lo avevano capito benissimo da molto tempo. Ma di cosa stiamo parlando? Si tratta del fatto, noto ai più colti e intellettuali del nostro Paese, che il Governo italiano per salvare l’Italia avrebbe “sfruttato” le risorse umane disponibili, a partire proprio dai nostri giovani studenti. La ricetta per rilanciare il Paese è: “Studiare poco e lavorare molto, senza pretendere aumenti salariali e diritti contrattuali ”. A testimoniare quanto suddetto arrivano le dichiarazioni scioccanti del ministro del lavoro Giuliano Poletti. Infatti il ministro Poletti ha dichiarato: “Prendere 110 e lode a 28 anni non serve...
Continua a leggere
in Uncategorized 2855
L'obiettivo dell'Isis è innanzitutto culturale e psicologico. E’ che cominciamo a chiuderci in casa e a diffidare di chi ha la barba o la pelle o l’inflessione linguistica oltre certi standard o stereotipi “di sicurezza”; che trasformiamo i nostri sistemi legislativi, liberali e democratici, in macchine giuridiche buone per i tempi di guerra, con leggi speciali e diritti e doveri secolari messi improvvisamente fra protettive e blindate parentesi quadre. Corriamo insomma il rischio di piegare i nostri valori alle emozioni indotte dallo stato di guerra in cui ci sentiamo precipitati. E che tali emozioni si strutturino nel tempo in qualcosa di...
Continua a leggere
in Uncategorized 3109
I fatti di quel 13 novembre di sangue a Parigi e le successive immagini di una Bruxelles militarizzata e paralizzata ci inducono a riflettere e a chiederci perché siamo arrivati a tanto nel cuore dell’Europa. Nel succedersi convulso delle notizie e della valanga di commenti, è difficile capire. A scuola, gli studenti chiedono spiegazioni. Non sono tutti figli delle app per smartfhone convinti che la vita sia un gioco virtuale. Certo che non è un bel mondo quello che consegniamo alle nuove generazioni. Se pensiamo che, agli inizi degli anni 2000, la cosiddetta “strategia di Lisbona” fissava  per l’Europa il baldanzoso...
Continua a leggere
in Uncategorized 2155
  Il Giubileo straordinario della Misericordia - ha detto Papa Francesco il 18 novembre in un bellissimo discorso che mi piace qui riproporre in sintesi - ci apre una porta santa, simbolo della grande porta della misericordia di Dio, che accoglie il nostro pentimento offrendoci la grazia del suo perdono. Ognuno di noi ha dentro di sé cose che pesano. Tutti siamo peccatori. Approfittiamo di questo momento che viene e varchiamo la soglia della misericordia di Dio che mai si stanca di perdonare, mai si stanca di aspettarci.   Il Giubileo significa la grande porta della misericordia di Dio, ma anche...
Continua a leggere
in Uncategorized 2123
  Aurélie Collas è una giornalista del quotidiano francese Le Monde: domenica ha firmato un interessantissimo articolo intitolato “Attaques à Paris : les enseignants s’efforcent de gérer le cours d’après”. L’articolo affronta un tema che di certo è stato al centro dei pensieri e delle riflessioni anche dei moltissimi docenti italiani che già sabato 14 e poi ieri, prima del minuto di silenzio, hanno discusso con i loro alunni dei fatti di Parigi.   Dopo il dolore si trovano le parole "Dopo il dolore, si trovano le parole", dice un insegnante sul suo account Twitter.  E altri, grazie ai social, hanno elaborato,...
Continua a leggere
in Uncategorized 3171
Secondo voi esistono i docenti incompetenti nella nostra scuola pubblica? Basta ricordare la nostra storia da studenti e la risposta è servita: “certo che esistono i docenti incompetenti e all’interno di ogni istituzione scolastica sono anche noti a tutti”.Come in ogni lavoro anche in quello dell’insegnante esistono gli incompetenti e gli scansafatiche, come d’altro canto esistono anche quelli bravissimi che ognuno di noi ricorderà per sempre. Come è giusto che sia, gli insegnanti non sono tutti uguali e per motivi diversi rimangono più impressi nella nostra memoria i bravi, veri e propri maestri di vita, e gli incompetenti, che rappresentano la...
Continua a leggere
in Uncategorized 4056
  Col Piano Nazionale Scuola Digitale prendono forma i “nuovi paradigmi educativi”, dalle competenze degli studenti alla formazione dei docenti. Il “laboratorio Paese” caro a Renzi è partito. Forse non ha avuto la risonanza mediatica e l’attenzione che merita il Piano Nazionale Scuola Digitale, pubblicato dal Miur all’inizio di novembre. Eppure contiene le linee di policy di questo Governo e la visione di scuola che si vuole perseguire. Non riguarda soltanto gli investimenti in tecnologia, ma i “nuovi paradigmi educativi”. Sottovalutarne il contenuto e la portata significa trovarsi calato dall’alto un nuovo modo di fare scuola, senza che da dentro ci...
Continua a leggere
in Uncategorized 2478
  Visitando il cimitero Flaminio di Roma, sono stato attratto da una decina di bandiere giallo-rosse della fede calcistica romanista che sventolavano su altrettante tombe di un grande “campo a terra”. Alcune di esse sostituivano la Croce nel monumentino funebre dedicato al defunto dai suoi familiari, i quali evidentemente immaginano che il "caro estinto" continui “di lassù” a sostenere la squadra del cuore. Mi sono domandato, allora, che idea quelle persone si fossero fatte dell’Aldilà: forse che esista un paradiso giallo-rosso riservato alle anime dei tifosi rimasti fedeli “fino alla morte” alla squadra della cosiddetta Caput Mundi? o che alle tribune...
Continua a leggere
in Uncategorized 2172
Al via a novembre la fase C, quella dedicata alla copertura dei posti di potenziamento dell’offerta formativa, così come previsto dalla legge 107/2015. Gli aspiranti docenti iscritti nelle graduatorie ad esaurimento e nelle graduatorie del concorso 2012 che non hanno avuto una proposta nelle precedenti fasi A e B del piano di assunzioni dovranno accettare la nomina in ruolo entro 10 giorni, diversamente saranno cancellati da tutte le graduatorie. Dai 55.258 docenti da assumere individuati a livello nazionale, ciascun Ufficio Scolastico Regionale preleverà il contingente assegnatogli a livello centrale. Poi lo ripartirà per le singole istituzioni scolastiche tenendo conto del fabbisogno,...
Continua a leggere
in Uncategorized 3360