NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Tecnica della scuola

Ecco che, come tradizione impone, dopo il bastone arriva la carota. Sarà infatti corrisposto ad ottobre a ciascun docente di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado il primo bonus di 500 euro per l’autoformazione, come previsto dal comma 121 dell’art. 1 della legge 107/2015. Il decreto che disciplina come i docenti dovranno utilizzare il “tesoretto” destinato annualmente al loro aggiornamento e alla loro formazione professionale è stato firmato lo scorso 22 settembre e tempestivamente postato su Twitter dallo stesso Matteo Renzi. Quest’anno gli insegnanti si vedranno corrispondere la somma con un versamento ad hoc, dal prossimo anno invece...
Continua a leggere
in Uncategorized 4885
Dopo le reboanti promesse su Imu e Tasi, Renzi ci prova ad evocare scenari di flessibilità in uscita per le pensioni rispetto ai limiti fissati dalla legge Fornero, che ha fatto macelleria sociale di una intera generazione (i nativi anni Cinquanta), mentre i baby pensionati ancora se la godono e i pensionati d’oro se la stragodono (fra cui più di qualche famoso sindacalista andato in pensione col pieno di aumenti e benefit). Ad essere più penalizzate sono le donne, che nel settore scuola sono circa l’82%. Per loro, la prospettiva inesorabile è il lavoro forzato e forzoso fino a 67 anni...
Continua a leggere
in Uncategorized 4180
  Ottant’anni fa, il 3 ottobre 1935, il Regio Esercito dell’Italia fascista dette inizio alla guerra di conquista dell’Impero di Etiopia, che all’epoca era con la Liberia uno dei due soli Stati indipendenti dell’Africa. La guerra si concluse ufficialmente il 9 maggio 1936, con l'assunzione della corona imperiale di Etiopia da parte di Vittorio Emanuele III (la cosiddetta "Proclamazione dell'Impero” celebrata da Mussolini), dopo che le truppe italiane avevano occupato l’intero territorio dello Stato africano facendo anche un uso terroristico di gas asfissianti contro le popolazioni locali. Tuttavia le ostilità non cessarono, e alla continua attività di guerriglia messa in atto...
Continua a leggere
in Uncategorized 2563
L’Italia è un Paese veramente strano, dove ciò che è incostituzionale diventa la normalità e ciò che è garantito dalla Costituzione diventa un reato. Un Paese in cui i politici, invece di governare e risolvere i problemi della gente, scrivono dei tweet incredibili e plateali. In tali tweet  si definisce un reato, quello che è un diritto dei lavoratori. Mi riferisco al tweet del sottosegretario alla cultura Francesca Barracciu che sul social network cinguetta: “Ass sindacale che danneggia centinaia di turisti paganti che dedicano 1 giorno di ferie al #Colosseo e decine di guide turistiche è 1 reato!”. Mi verrebbe da...
Continua a leggere
in Uncategorized 2565
"Volete voi che sia abrogata la legge del 13/7/2015 n. 107- Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti?”. Questo il quesito proposto da Leadership alla SCUOLA (www.referendumabrogativoscuola.it), un comitato di base composto da docenti, personale ATA, studenti, genitori, avvocati e docenti universitari, che ha promosso e preso parte a tutte le azioni di contrasto al progetto di riforma della scuola renziano e che oggi, attraverso l’iniziativa referendaria, mira all’abolizione dell’intera legge 107/2015 approvata in via definitiva lo scorso luglio. Se la riforma Renzi non vi aggrada, non c’è però tempo da...
Continua a leggere
in Uncategorized 5225
Caro Abravanel, i dati del sondaggio sulla scuola che tu commenti sul Corriere del 10 settembre, si possono leggere e commentare in modo ben diverso. Basta chiarire che sufficiente = promosso, che 1 su 4 è ben distante dall’essere maggioranza, che 4 su 10 è comunque minoranza. Tu stesso scrivi che, nell’opinione degli italiani, la scuola è considerata “sufficiente”, e addirittura prende un 7 per la capacità di formare la cultura degli studenti. Un grado di fiducia che ha dell’incredibile rispetto alle altre istituzioni del Paese. La scuola è l’unica sufficiente! Hai mai letto, negli ultimi tempi, i dati dei sondaggi?...
Continua a leggere
in Uncategorized 2451
  Aylan è stato sepolto ieri, assieme a suo fratello e alla mamma a Kobane. Da dove la famiglia aveva tentato la fuga che si è tragicamente conclusa sulle spiagge di Bodrum,  famosa località turistica della Turchia. La foto di Aylan ha fatto il giro del mondo, anche se certo la sua morte ha cambiato davvero poco nella percezione della tragedia immane che abbiamo davanti. Molti infatti continuano a ritenersi invasi da gente che mette in discussione il nostro perbenismo e le nostre sicurezze.   Guardo la foto di Aylan Ma non è su questo che voglio riflettere. Guardo la foto...
Continua a leggere
in Uncategorized 2864
Tra i vari punti di criticità  della legge 107/2015 cosiddetta della Buona Scuola, c’è senz’altro quello sulla titolarità dei docenti. Infatti nel comma 73 dell’art.1 di tale legge è scritto che il personale docente assunto in ruolo nelle fasi B e C del piano straordinario di assunzioni,  è assegnato agli ambiti territoriali a decorrere  dall'anno  scolastico 2016/2017, inoltre per  il comma 108 tale personale docente  partecipa per   l'anno   scolastico   2016/2017   alle operazioni di mobilità su tutti gli ambiti  territoriali  a  livello nazionale,  ai  fini   dell'attribuzione   dell'incarico   triennale. Tornando al comma 73 su citato,  anche  il  personale  docente  in  esubero   o   soprannumerario...
Continua a leggere
in Uncategorized 4101
Non è ancora un PLOF, per ora. Comincia col PTOF il nuovo anno scolastico che la ministra Giannini ha battezzato “affascinante”, forse un po’ gasata per l’“avventura” che sta per iniziare. Notiamo, en passant, che avventura e cronoprogramma dettagliato (parole usate nello stesso discorso) concettualmente non vanno a braccetto. Da un lato la ministra vorrebbe assicurarci che è tutto previsto e regolato. Mentre l’avventura include il rischio. Quello del plof appunto. Ma lasciamo le cose al loro corso e guardiamo per ora solo tre aspetti della cosiddetta Buona Scuola percepibili da subito: la precarizzazione, la gerarchizzazione, la iperburocratizzazione.   Le immissioni...
Continua a leggere
in Uncategorized 5625
C’è un tempo per tutto, un tempo, quello dell’infanzia, per giocare ed essere spensierati, quello dell’adolescenza per studiare e prepararsi alla vita, quello della maggiore età per incominciare a specializzarsi e imparare un lavoro, il tempo della maturità che con l’esperienza ci ha fatto diventare esperti e capaci, per trasmettere ai più giovani il nostro sapere e il nostro sapere fare, e infine c’è il tempo della vecchiaia dove è giusto raccogliere i frutti e le gioie di quello che si è saputo seminare nella vita. Questo è il ciclo naturale della vita, attraverso il quale, i nostri padri e i...
Continua a leggere
in Uncategorized 4001
Vengono definiti “Gender Studies” e sono sempre più largamente utilizzati per dar vita ad una sorta di strategia del terrore tra le famiglie, diffondendo paure e destabilizzandole. Benché adottati in diversi paesi europei, sono infatti fortemente osteggiati in Italia dalle gerarchie ecclesiastiche, in primis, e da diverse associazioni di genitori, in particolare per il paventato pericolo di indottrinamento degli alunni a scuola. Nati in America negli anni Settanta, gli studi di genere sono espressione di un approccio pluri ed interdisciplinare allo studio dei significati socio-culturali della sessualità e dell’identità culturale e sono fortemente collegati alle problematiche della condizione femminile e dei...
Continua a leggere
in Uncategorized 6618
Grandi menti illuminate, teorici del federalismo , del decentramento dei poteri e dell’autonomia, ci avevano spiegato che con la legge Bassanini del 1997 e le sue deleghe, l’Italia avrebbe risolto buona parte dei suoi problemi. Semplificazione delle procedure amministrative, federalismo amministrativo, regime delle autonomie funzionali, compresa quella scolastica, sarebbero stati i paradigmi  e gli archetipi di un nuovo modello vincente di funzionamento della macchina amministrativa. È sotto gli occhi di tutti, e solo chi non vuole vedere potrebbe sostenere il contrario, che questo novo modello di società, basato sul trasferimento di alcuni poteri centrali verso gli enti locali (regioni, province e...
Continua a leggere
in Uncategorized 3272
Ha portato la scuola che dirige da soli cinque anni, da 1200 alunni agli attuali 2300 iscritti, distribuiti  in 88 classi situate in quattro eccellenti plessi, ricchi di laboratori, lavagne interattive che consentono una didattica moderna e laboratoriale. La scuola di cui stiamo parlando,  è il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria, e la sua dirigente scolastica è la Prof.ssa Giuseppina Princi. La Ds del da Vinci, non solo è riuscita a raddoppiare il numero di iscritti, raddoppiando anche i posti di lavoro di quella che a me piace definire “cittadella del sapere scientifico” e della cultura più in...
Continua a leggere
in Uncategorized 3869
La “capacità di godere con poco”, accontentandosi di una vita sobria, è il segreto della felicità che Papa Francesco indica nell’enciclica “Laudato si’ ” agli uomini e alle donne del nostro tempo. Come alternativa al consumismo ossessivo che lascia il “cuore vuoto” a chi cerca di riempirlo con “oggetti da comperare, possedere e consumare”. E come virtù da coltivare nell’ambito di una conversione educativa della persona tendente al recupero dei “diversi livelli dell’equilibrio ecologico: quello interiore con se stessi, quello solidale con gli altri, quello naturale con tutti gli esseri viventi, quello spirituale con Dio”.   Al centro dell’enciclica, ispirata al...
Continua a leggere
in Uncategorized 5333
È indubbio che la nuova legge sulla scuola, che, nelle prossime ore, sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale, consegni nelle mani dei dirigenti scolastici, e al loro libero arbitrio, enormi poteri discrezionali. A quali poteri  ci stiamo riferendo? Per esempio al potere assegnato al Ds di “scegliersi” il “Suo” staff di direzione, fino ad un numero di docenti pari al 10% del Collegio, di “scegliersi” alcuni docenti, per quanto riguarda l’organico potenziato, selezionandoli dagli albi territoriali tra docenti che devono essere immessi in ruolo e che chiedono la mobilità e il potere conferito di fatto al dirigente scolastico, di presiedere anche il...
Continua a leggere
in Uncategorized 11203
È passata l’idea che la riforma di Renzi abbia “finalmente” introdotto il merito e la valutazione dei docenti. Il messaggio che sia iniziata una “svolta epocale” è stato recepito dall’opinione pubblica, grazie al fatto che giornali e telegiornali fanno informazione riprendendo i comunicati stampa di fonte governativa confezionati ad arte. Così si crede che i docenti saranno distinti in “meritevoli”, da premiare, e “non meritevoli”, da castigare, con meno soldi e magari col licenziamento, e che nel Comitato di valutazione genitori e studenti avranno voce in capitolo. Invece quella del merito è l’ennesima incredibile panzana. Vediamo di chiarire i vari aspetti....
Continua a leggere
in Uncategorized 9911
Negli ultimi mesi, le strade e le piazze di tutt’Italia hanno fatto da sfondo ad una straordinaria mobilitazione dei lavoratori della scuola, quella contro il DDL di riforma a firma Renzi. Niente è servito, e, ignorando le voci del Paese reale, le proteste dei governati ai governanti, con il voto favorevole alla Camera del 9 luglio scorso per il via libera definitivo, il Governo ha imposto l’approvazione di una legge che sancisce la fine della scuola pubblica per tutti. Anche se la protesta non si fermerà –come ribadiscono i gruppi di lotta whats app -e dalle piazze si sposterà nelle aule...
Continua a leggere
in Uncategorized 3413
Si stanno ovunque chiudendo, in questi giorni, gli esami di stato 2014/15. E, come ogni anno, ci si trova a chiedere il senso di questo “rito”. Provo anche io, andando per rapidi punti, a segnalare alcuni degli elementi che reputo di particolare importanza.     a) Indicazioni nazionali 2010 ed esami di stato: un evidente gap E’ giunto questo anno a conclusione il primo ciclo quinquennale della riforma Gelmini del 2010. Riforma che, soprattutto per gli istituti tecnici e professionali, ha decisamente sottolineato l’urgenza di una didattica per competenze legata a compiti concreti, a problemi reali su cui applicare le conoscenze...
Continua a leggere
in Uncategorized 4118
La scuola sembra essere figlia di un “Dio” minore o addirittura, è l’opinione di tantissimi docenti, un comparto senza un “Dio”, dove, gli insegnanti, a fronte di un lavoro imponente e molto complesso, hanno retribuzioni bassissime e un ruolo sociale inesistente. Il contratto collettivo nazionale della scuola è scaduto dal 2009 ed oggi è ridotto a carta straccia per via di una continua destrutturazione attuata per via legislativa. Abbiamo assistito ad abrogazioni di parti consistenti del contratto e del Testo unico della scuola, e con la prossima riforma Giannini, chiamata impropriamente della buona scuola, verranno soppressi anche i contratti integrativi d’Istituto...
Continua a leggere
in Uncategorized 3361
  Chi finirà nei famigerati "ambiti territoriali"? I docenti se lo stanno chiedendo ormai con crescente apprensione. Il comma 72 del maxiemendamento votato al Senato ci dice che vi finiranno i docenti del secondo contingente di assunzioni per l'a.s. 2015-2016, destinati al cosiddetto "organico aggiuntivo" ("Il personale docente assunto ai sensi del comma 97, lettere b) e c), è assegnato agli ambiti territoriali a decorrere dall'anno scolastico 2016/2017"); i docenti che risulteranno soprannumerari nell'a.s. 2016-17 ("Il personale docente in esubero o soprannumerario nell'anno scolastico 2016/2017 è assegnato agli ambiti territoriali") e i docenti che, nello stesso anno, chiederanno trasferimento ("Dall'anno scolastico 2016/2017 la mobilità territoriale...
Continua a leggere
in Uncategorized 16839