NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Tecnica della scuola

Mi appello alla speranza cristiana per vincere lo sconforto che ha preso anche me alla notizia dell'elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti.  Quella  spes contra spem (speranza contro ogni circostanza avversa) di cui parla San Paolo, il persecutore di cristiani diventato apostolo di Cristo. Forse - voglio sperare - lo "stato di grazia" della carica indurrà il nuovo presidente a più miti consigli e ad atteggiamenti più responsabili, rispetto a certi propositi oltranzisti della campagna elettorale. Forse da quello che è temuto come un grande male per l'America e per il mondo può venire anche qualcosa di bene....
Continua a leggere
in Uncategorized 1530
   Dovrebbe lavorare giorno e notte il nuovo Senato previsto dalla riforma costituzionale "Boschi Verdini" per rispettare le scadenze strettissime assegnategli dal "bosco-verdino" articolo 70:  appena 10 giorni per chiedere di esaminare ogni singolo disegno di legge di competenza "non paritaria" approvato dalla Camera, e non più di 30 giorni per deliberare eventuali proposte di modifica, sulle quali poi sarebbe la Camera a pronunciarsi in modo definitivo.    Se questi tempi "ghigliottina" non venissero rispettati, il Senato decadrebbe dal diritto di mettere bocca (magari per eccepire sulla competenza paritaria), e comunque la Camera avrebbe la prerogativa di non conformarsi alle proposte dei...
Continua a leggere
in Uncategorized 1185
La Buona Scuola “renziana” sta attraversando un momento di oggettiva difficoltà: supplentite cronica, ricorsi, probabili errori, scuole ingolfate e per niente potenziate. I giornali cominciano a raccogliere e descrivere spaccati di scuola reale, mentre un anno fa costruivano i loro articoli sui comunicati stampa e le slides governative. Così la scuola dei sogni renziani va a sbattere contro la scuola dei fatti quotidiani, dove dopo due mesi mancano ancora troppi prof, dove ogni settimana c’è un episodio di sicurezza a rischio, e dove neanche il più ottimista può scorgere, misurare, monitorare miglioramenti ed incrementi di soddisfazione e di qualità. Lo stesso...
Continua a leggere
in Uncategorized 20310
  Dopo la bufala generata dalla diffusione virale di un vecchio articolo del Sole 24 ore, tornano le indiscrezioni e gli annunci sull'esame di stato e sulla sua riforma. Oggi lo fa il Corriere della Sera con un pezzo molto informato e chiaro. Sostenendo, tra l'altro, che i cambiamenti verrebbero applicati già da giugno 2017. Gli esperti de La Tecnica della Scuola cureranno di certo approfondimenti e cercheranno conferme e nuove informazioni. Non spetta ad un articolo del Blog sostituirsi a loro.   Dal mio punto vista, seppure a caldo, un commento sembra possibile. In particolare sulla necessità, cui a mio parere...
Continua a leggere
in Uncategorized 2416
Nuovi obblighi, niente carriera, contratto scaduto e stipendi congelati: potrà funzionare il piano nazionale di formazione? Ha un bel dire la ministra Giannini che sulla formazione permanente “siamo davanti ad un cambio di paradigma culturale”. Il punto debole è il mancato collegamento tra la formazione obbligatoria, un reale sviluppo di carriera e il rinnovo contrattuale. Col rischio di vanificare in gran parte i risultati attesi e le risorse investite. L’obiettivo ambizioso del Ministero è di coinvolgere il 100% dei docenti, con ricadute misurabili, rispetto alla percentuale attuale che è del 75-76%. Me le intenzioni si scontrano contro due ostacoli che non...
Continua a leggere
in Uncategorized 5238

Una domanda mi riecheggia nella mente: "Come voterebbe Piero Calamandrei, se fosse ancora vivo, al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016?".

Piero Calamandrei uomo saggio e sempre bene ispirato ebbe a dire: "Se si vuole che la democrazia prima si faccia e poi si mantenga e si perfezioni, si può dire che la scuola a lungo andare è più importante del Parlamento e della Magistratura e della Corte costituzionale". 

Continua a leggere
in Uncategorized 4725
Non sono state raggiunte le 500mila firme necessarie per chiedere il referendum abrogativo dei 4 punti più controversi della legge 107/Buona Scuola. Come è possibile? Apparentemente, la riforma non è stata affatto digerita e la contrarietà per i contenuti di una legge che snatura il valore costituzionale della scuola pubblica è forte.Basta guardare l’esito del sondaggio pubblicato il 5 ottobre scorso dalla Gilda degli Insegnanti, realizzato dalla Swg e basato su un campione rappresentativo e oggettivo: 4 insegnanti su 5 bocciano la Buona Scuola, e 2 su 3 giudicano negativamente la nuova figura del dirigente scolastico, il comitato di valutazione e...
Continua a leggere
in Uncategorized 2943
Si è conclusa ieri pomeriggio alla Rocca Maggiore di Assisi la marcia della pace partita da Perugia da dove, il il 24 settembre del 1961, prese avvio la prima marcia organizzata da Aldo Capitini ed un piccolo gruppo di intellettuali. Quasi 100.000 persone, ieri, lungo i 24 km che separano Perugia da Assisi, città della pace. Uomini, donne, bambini, anziani, famiglie, studenti, professori, immigrati e richiedenti asilo, centinaia di sindaci da tutta italia, sindacati, scout, parrocchie e centri di volontariato... L'Italia migliore, l'Italia che non ha smesso di credere che la pace è possibile. E in mezzo a questo grande...
Continua a leggere
in Uncategorized 1187
La "pubblicità ingannevole" è considerata per legge, in Italia, un illecito civile, sanzionabile dall'Antitrust con una grossa multa. Ma soltanto se viene applicata alle attività commerciali, industriali, artigianali o professionali. Non al campo della politica, nel quale è incivilmente lecito propagandare bugie, allo scopo di indurre in errore i cittadini quando vanno a votare.     E' quanto sta accadendo con il quesito tendenzioso (a favore del "sì") proposto per il referendum del prossimo 4 dicembre sulla legge di riforma costituzionale "Boschi Verdini", e che dice:     "Approvate il testo della legge costituzionale concernente 'disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la...
Continua a leggere
in Uncategorized 1889
Come ha spiegato magistralmente il costituzionalista Gustavo Zagrebelsky, nella sfida di ieri sera tra le ragioni del Si e quelle del No del referendum costituzionale, la nuova Costituzione, voluta dal governo Renzi, prevede una forte concentrazione dei poteri per cui rischiamo di passare dalla democrazia all'oligarchia. Lo stesso modello è già stato imposto ed applicato all’interno della scuola pubblica italiana, dove con l’aumento dei poteri del dirigente scolastico e la valorizzazione professionale di una piccola quota di docenti, si è passati da una scuola democratica per la Repubblica a una scuola oligarchica per una ristretta cerchia di persone. Le scuole pubbliche...
Continua a leggere
in Uncategorized 7479
Incontrai per la prima volta Aldo Moro il 7 dicembre 1959 a Roma, in un convegno nazionale sui problemi della scuola organizzato dal Movimento Studenti Medi della Democrazia Cristiana. Allora, quel leader politico, che era stato già "padre costituente" nel 1946-47 e poi ministro della Giustizia e della Pubblica Istruzione, aveva 43 anni. Quel giorno venne, in qualità di segretario della DC, a dialogare con un centinaio di ragazzi, rappresentanti come me di associazioni studentesche, in una sala del Palazzetto Venezia. Rimasi molto impressionato dalla sua personalità. In seguito, per la mia attività di giornalista, ho avuto numerose altre occasioni di...
Continua a leggere
in Uncategorized 1471
  Alla fine la Camera dei deputati ha votato la legge sul cyberbullismo che ora torna al Senato da dove proveniva. Sul testo approvato alla Camera sotto la pressione dell’opinione pubblica a seguito di recenti e gravissimi fatti di cronaca esistono opinioni del tutto discordanti. Segnalo in particolare il punto di vista di Wired Italia che giorni fa ha scritto che “la legge su (bullismo e) cyberbullismo  messa a punto dalla prima firmataria Elena Ferrara (Pd) e approvata al Senato è stata poi stravolta nel corso dell’estate dagli emendamenti approvati dalle commissioni congiunte Giustizia e Affari costituzionali a Montecitorio”.  Wired sottolinea in particolare...
Continua a leggere
in Uncategorized 2041
Qualcuno deve avere consigliato la ministra più impopolare del governo Renzi, in vista dell’imminente referendum sulla riforma costituzionale, a non esacerbare gli animi anche sulla formazione dei docenti. Constatiamo infatti che la Nota Miur del 15 settembre 2016, con le “indicazioni per la progettazione delle attività di formazione destinate al personale scolastico”, segna un bel passo indietro rispetto al Piano Nazionale per la Formazione presentato ai sindacati alla fine di agosto. Il Piano era allora poco più che una bozza sintetica, ma aveva già sollevato una montagna di discussioni. Indigeribile per i sindacati perché, prima della legge 107, la formazione era...
Continua a leggere
in Uncategorized 9292
Non è vero, come si dice, che i membri del nuovo Senato riformato dovranno lavorare gratis a Palazzo Madama, accontentandosi della retribuzione di consigliere regionale o di sindaco a ciascuno spettante. Infatti la riforma "Boschi Verdini" si limita a prevedere che "I membri della Camera dei deputati ricevono una indennità stabilita dalla legge", ma non vieta di corrispondere diarie, indennità di carica interna, rimborsi spese forfettari e altri benefici (alloggio, ufficio di segreteria, auto blu, portaborse, viaggi gratuiti, assicurazioni, contributi previdenziali... ) ai senatori della "Terza Repubblica". Ve lo immaginate, voi, un presidente del nuovo Senato che si accontenta dello stipendio...
Continua a leggere
in Uncategorized 1840
La docente insultata da un dirigente nazionale dell’ANP che occupa anche una poltrona importante al CSPI, è di quelle persone che svolgono la loro professione con grande passione, è di quelle docenti che pensa che la Scuola Pubblica sia un patrimonio di tutti, che si dedica all’insegnamento dei valori della Costituzione. La docente insultata dal dirigente dell’Associazione Nazionale Presidi, è la maestra Monica Fontanelli che insegna in una scuola primaria di Bologna. Il torto di Monica è quello di avere un pensiero critico contro la riforma della scuola e di sostenerlo in modo legittimo. Ma chi è il Dirigente ANP che...
Continua a leggere
in Uncategorized 9956
La bocca del lupo:  - Tranquilli, ragazzi! Se le vostre mamme vi hanno mandato in bocca al lupo, sappiate che il vostro lupo sono io; ma non posso mangiarvi perché ho una bocca troppo piccola. Vox populi: - Professore, dicono che lei è un Buono. - Ahimè! Speravo di essere un Distinto. Coniugazione: - Prof, lei è sposato? - Coniugato, della prima coniugazione. C'era una volta: - Una volta a scuola c'era il banco degli asini. Ora non più perché... c'è rispetto per gli animali. Con l'aria che tira: - Per favore, ragazzi, chiudete la finestra. Non vorrei... parlare al vento....
Continua a leggere
in Uncategorized 2089
Domenica 4 settembre Madre Teresa di Calcutta sarà  proclamata santa da Papa Francesco, in Piazza San Pietro a Roma. Per l’occasione ripropongo un mio articolo di cronaca, che pubblicai l'8 dicembre 1993 nel quotidiano Il Giorno, sull’incontro della santa con gli studenti romani all'università La Sapienza. *     "Non applaudite. Per motivi di sicurezza, siete pregati di non applaudire. E' un ordine della questura". Gridando dal microfono con tono allarmato (si teme il crollo del loggione), un prete cerca di smorzare l'entusiasmo dei tremila studenti che gremiscono l'aula magna dell'università La Sapienza di Roma.     Sono riuniti per un incontro con Madre Teresa...
Continua a leggere
in Uncategorized 1947
Quanti sono i docenti che hanno rinunciato a presentare la domanda per partecipare al piano straordianrio di assunzioni del 2015/2016? Questi docenti sono circa 45 mila e se avessero deciso di essere assunti in fase C del piano di assunzioni, avrebbero detto addio per sempre alla loro presenza nelle GAE. Per la verità, tra questi docenti ci sono anche i docenti della scuola dell'Infanzia che nel piano straordinario di assunzioni non hanno avuto il beneficio dell'organico potenziato. Tuttavia tra questi 45 mila docenti ci sono anche quelli che hanno respinto al mittente l'idea di un'assunzione a livello nazionale, come se fosse...
Continua a leggere
in Uncategorized 9066
Abbiamo voluto sentire il prof. Salvo Amato, uno tra i promotori della Petizione "Ritirate la chiamata diretta degli insegnanti" ( per partecipare alla petizione segui il link) . Gli abbiamo posto qualche domanda:  Come considera la norma della legge 107/2015 che da ai dirigenti il potere di scegliere i docenti titolari di ambito per conferirgli un incarico triennale nella propria scuola? La chiamata diretta da parte dei Dirigenti Scolastici è una norma illegittima che viola le norme della costituzione e precisamente l’articolo 33 che individua la formazione come un atto libero da parte del docente senza condizionamenti esterni di alcun tipo....
Continua a leggere
in Uncategorized 8974
Mentre sono in vacanza (a casa mia), faccio fatica a pensare di essermi levato il pensiero… di scegliere un pensierino per un giovane amico, aspirante comunicatore della galassia mediatica che sta per iscriversi all'università. Non avevo la più pallida idea di che cosa regalargli (com’è noto, le idee si differenziano secondo il pallore). Ma poi, pensa e ripensa, ho pensato di rifilargli un mio piccolo prontuario di "Espressioni omologate del Parlare Unico", che potrebbe servirgli per il test di ammissione a un corso di laurea in Scienze della comunicazione unificata. Mettiamo che i quiz propongano domande sulla violenza: in quel caso,...
Continua a leggere
in Uncategorized 1996