NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Tecnica della scuola

Su merito docenti e bonus la sceneggiata continua. I colpi di scena si susseguono. Le valutazioni politiche si intrecciano con gli aspetti legali e sindacali. Proviamo a fare il punto di una operazione che mobilita enormi energie sul piano della discussione teorica, stenta a procedere sul lato pratico, e mette in campo risorse più turlupinanti che valorizzanti. Secondo il governo, i 200 milioni di euro previsti dalla legge 107 sono fondi aggiuntivi extracontrattuali finalizzati a premiare il merito. Tuttavia, il nodo del contendere è la “natura di retribuzione accessoria” che la legge 107 attribuisce al bonus. I sindacati hanno messo in...
Continua a leggere
in Uncategorized 3209
Sono oggi a un seminario di docenti del liceo musicale che stanno lavorando alla definizione di un curricolo verticale che dalla scuola dell’infanzia arrivi alle porte del triennio dei conservatori (AFAM). Vengono da tutta Italia, molti li conosco da anni, dall’inizio pionieristico dei licei musicali nell’autunno del 2010. Lavorano con passione e dedizione: spaccano il capello in quattro per definire con la massima precisione un concetto. Discutono con forza su cose per me del tutto incomprensibili ma vedo in loro il motore che ha tenuto in piedi e fatto crescere in questi anni i licei musicali come grande innovazione della...
Continua a leggere
in Uncategorized 8593
C’è una domanda che mi piace fare, una domanda che non vuole essere qualunquistica e non vuole aprire polemiche, una domanda che vuole dare libero sfogo a dei legittimi dubbi sulla mancanza di regolarità e trasparenza nei concorsi per dirigere le scuole pubbliche. Qual è questa scomoda domanda: “ Nel Paese della corruzione e delle ruberie, i concorsi per dirigenti scolastici sono lottizzati?”. La domanda nasce anche dalle fortissime polemiche e dai contenziosi che ci sono stati nell’ultimo e penultimo concorso per dirigente scolastico, con casi veramente da commedia all’italiana. Chi è che non ricorda il caso del concorso in Sicilia,...
Continua a leggere
in Uncategorized 3122
Il 12 febbraio ricorre la giornata internazionale contro l'uso dei bambini-soldato, istituita dall’Onu nel 2002. È un’occasione per riflettere e fare educazione. Secondo l’Unicef, dal 2002 ad oggi oltre un miliardo di bambini si è trovato a vivere in 42 paesi colpiti da violenti conflitti. Fra questi ci sono milioni di bambini morti, invalidi, sfollati, orfani. Ma in molti casi c’è un coinvolgimento diretto e attivo: bambini che già a 10 anni usano le armi, oppure sono usati come scudi umani, come attentatori suicidi, per la fabbricazione di armi e per il trasporto di esplosivi. Le stime più recenti riferiscono di...
Continua a leggere
in Uncategorized 1292
  Il tempo passa. Inesorabilmente, si dirà. E qualcuno, magari con reminiscenze classiche, riandrà sino ad Orazio.  Ma la questione non è solo poetica, anzi.   Dunque, dopo anni di dibattiti, discussioni, incontri, mediazioni, tentativi andati a vuoto, fallimenti e ripartenze, il 20 gennaio sera il consiglio dei Ministri ha approvato le nuove classi di concorso.   Era il 20 gennaio 2016   Il giorno successivo, nel corso di una conferenza stampa trasmessa in diretta anche dalla Tecnica della Scuola, il Presidente del Consiglio e il Ministro Giannini hanno presentato una sommaria sintesi delle decisioni assunte senza tuttavia mettere a...
Continua a leggere
in Uncategorized 2692
È veramente triste vedere docenti, che dovrebbero avere come loro "UNICO" pensiero, quello della didattica, del metodo e delle strategie per meglio stimolare l'apprendimento dello studente, impegnarsi audacemente, per dimostrare la loro totale fedeltà al proprio o alla propria dirigente, nel cercare di convincere gli alunni che si devono iscrivere alle prime classi, di scegliere la propria scuola. Ecco che si rischia di annullarsi professionalmente, facendosi strumentalizzare dal proprio capo e perdendo anche la propria credibilità. Che tristezza vedere docenti che dicono: "La scuola dove insegno io è l'UNICA scuola che vale, gli  insegnanti della scuola dove io insegno, sono gli...
Continua a leggere
in Uncategorized 2798
In questa mia foto, la Venere capitolina fatta inscatolare da Renzi, al pari di altri nudi marmorei, per “non offendere” il pudìco presidente Rouhani, che in Iran mette in carcere gli omosessuali. Si sono fatte tante polemiche, ma non si è capìta, o non si è voluta capire, l’astuzia machiavellica compiuta dal “Premier” fiorentino, che con un gesto così clamorosamente ridicolo ha “scommesso sulla cultura” suscitando in tutto il mondo  una morbosa curiosità di vedere le statue censurate. Ora si prevede una valanga di visitatori nei Musei Capitolini....
Continua a leggere
in Uncategorized 1561
Sento un politico sostenitore dei “matrimoni gay” e del diritto di adozione per le coppie dello stesso sesso esclamare in tv: “Ci mancherebbe altro!”. E subito mi viene di domandargli: “Che cosa ci mancherebbe?”. Ovviamente,  quello non mi risponde. Allora io mi guardo intorno, penso alle molte famiglie che conosco, e mi rispondo da solo, compilando una metaforica lista della spesa. Dunque, in Italia, ci mancherebbe innanzi tutto che fossero adeguatamente tutelati “i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio” (articolo 29 della Costituzione). Ci mancherebbe una politica organica dello Stato per agevolare il “dovere e diritto dei genitori...
Continua a leggere
in Uncategorized 1689
Sulla battaglia antifannulloni molti politici hanno costruito campagne elettorali vincenti, e Renzi non poteva lasciarsi sfuggire di cavalcare l’ondata di sdegno contro i “furbetti del cartellino” che abbiamo visto scandalosamente all’opera in diversi casi. Dal Consiglio dei ministri del 20 gennaio 2016 Renzi è uscito con lo slogan “licenziamenti in 48 ore”, guadagnandosi le copertine di tutti media. Balle. A sentirlo parlare, sembrava quasi che il governo avesse approvato un decreto legge in vigore da subito. Invece si tratta di un decreto legislativo che deve passare all’esame del parlamento e di cui al momento non esiste neppure uno “schema” o bozza...
Continua a leggere
in Uncategorized 2095
      Mi metto dal punto di vista di un difensore integrale dei “diritti civili”. Ovviamente, mi riferisco ai diritti civili degli omosessuali, gli unici diritti civili meritevoli di tutela in Italia… perché non ce ne sono altri: cioè il diritto di sposarsi tra due maschi o tra due femmine, e il diritto di adottare figli per le coppie dello stesso sesso. Che si chiami matrimonio o unione civile, poco importa: ciò che interessa è che consenta di conseguire le stesse prerogative delle coppie sposate.     Ammesso il principio che il desiderio di due persone dello stesso sesso di sposarsi...
Continua a leggere
in Uncategorized 1596
Essere “cool” è la loro regola fondamentale,  gioco, collaborazione  e peer learning, la metodologia cui fanno ricorso, l’apprendimento dei linguaggi della programmazione informatica su modello Open Source, il loro obiettivo, i bambini, i loro protagonisti. Parliamo dei CoderDojo, club gratuiti che  mettono insieme volontariamente e senza scopo di lucro giovanissimi aspiranti programmatori grossomodo di età compresa tra i 9 e i 12 anni, che si incontrano periodicamente per cimentarsi con HTML, Javascript e CSS, creare videogiochi con Scratch e programmare hardware con Arduino. “Dojo” è una parola giapponese che letteralmente significa “luogo dove si segue la via” e viene utilizzata per...
Continua a leggere
in Uncategorized 4164
    E’ ormai evidente che in Italia non c’è più il “popolo” di una volta. Quel popolo reso “sovrano” dalla Costituzione della Repubblica del 1948 (della cosiddetta “Prima Repubblica”). Quel popolo che esercitava il potere con metodo democratico attraverso i partiti (articolo 49), partecipando in larga misura alle loro attività, concorrendo a determinarne la politica ed esprimendo al loro interno una classe dirigente non improvvisata e di alto livello. Quel popolo che andava a votare con percentuali superiori al 90 per cento, perché aveva una grande fiducia negli strumenti della democrazia. Quel popolo che aveva il diritto (perduto dal 1994)...
Continua a leggere
in Uncategorized 1413
Alcuni dati economici diffusi nella prima settimana dell’anno inducono a pensare che sarebbe ora di rimettere mano alle pensioni e alla legge Fornero. Riforma sollecitata da più parti, ma sulla quale il Governo ha fatto orecchie da mercante, anzi non ha voluto toccare neppure gli automatismi che dal 2016 porteranno ad ulteriori peggioramenti. Gli argomenti da collegare sono: l’andamento dell’occupazione, la difficoltà dei giovani anche laureati a trovare lavoro, la percentuale di chi il lavoro va cercarlo all’estero, la diminuzione dei pensionamenti. Gli ultimi dati forniti dall’Istat ci dicono che la disoccupazione è ai minimi rispetto al 2013, essendo scesa all’11,3%,...
Continua a leggere
in Uncategorized 2432
Le prime immagini dell’ultimo pianeta del nostro sistema solare, Plutone, trasmesse nel mese di luglio dalla sonda New Horizons da una distanza di cinque miliardi di kilometri e dopo un viaggio di quasi 10 anni, ci hanno mostrato una superficie interamente ghiacciata. Ad un paesaggio così desolato - in parte liscio come un campo di pattinaggio, rugoso e butterato altrove con crepacci e montagne alte più di 3500 metri - ben si addice il nome, che gli fu dato nel 1930 (subito dopo la scoperta fatta da Clyde Tombaugh): Pluto (in inglese e in latino) - Plutone in italiano - dal...
Continua a leggere
in Uncategorized 1462
Così come Leonardo Sciascia aveva catalogato l’umanità in cinque categorie  nel romanzo “Il giorno della civetta”, anche i sindacalisti che si occupano di scuola  possono essere suddivisi in categorie. Ci sono i sindacalisti seri e sono pochissimi, ci sono quelli definibili come “Talebani” che si credono invincibili e i migliori ed invece sono come dei bambini cresciuti nel corpo ma no nella mente ed infine ci sono i sindacalisti incompetenti che  pensano solo  al divertimento e a spendere i soldi degli iscritti a mangiare ogni giorno nei vari ristoranti. Purtroppo il fallimento del sindacato sta anche  nel fatto che i sindacalisti...
Continua a leggere
in Uncategorized 2564
    Lo confesso: sono arrivato al 23 dicembre distrutto. Asfaltato: come mi ha scritto un collega, la congiunzione astrale tra reggenza e fase C mi ha devastato. Ho così approfittato delle vacanze di Natale per prendere i giorni di ferie dell’anno scorso che ancora non ho fatto (da anni, ad agosto, un dirigente di un liceo musicale è obbligatoriamente incatenato alla sua scuola tra utilizzi ex articolo 6bis, nomine, bandi, accantonamenti, ricorsi, modelli B, casini di ogni tipo genere e natura…).   Letture natalizie per disintossicarsi I primi giorni li ho utilizzati…. per dormire. Poi, piano piano, ho ripreso conoscenza...
Continua a leggere
in Uncategorized 3300
In questi giorni sta destando particolare clamore, da parte di alcuni gruppi di docenti  fortemente contrari alla legge 107/2015, la pubblicazione di alcune slide dell’Associazione Nazionale Presidi in cui sono scritte delle indicazioni interpretative della  riforma scolastica. In particolare modo c’è una slide  in cui si elencano i vantaggi prodotti dalla  legge 107/2015 per la scuola, tra i quali c’è quello di “non avere le mani legate rispetto a docenti contrastativi”. Mani legate? Docenti contrastivi? Ma che razza di linguaggio viene utilizzato da un’ associazione che si pregia di fare alta formazione? Per quale motivo l’Associazione  Nazionale Presidi, che dovrebbe rappresentare...
Continua a leggere
in Uncategorized 2008
  “Sarò breve”: quando chi interviene in un dibattito premette che dirà poche parole, i “buoni intenditori” in ascolto, di solito, cominciano a preoccuparsi perché ne ha già sprecate due. Immaginatevi, poi, come tengano d’occhio l’orologio quando gliene sentano sciupare altre cinque nell’annuncio: “Ancora una parola per finire”. Essere brevi, cioè sintetici e completi, nell’esporre il proprio pensiero non è facile. Solo un lungo esercizio può fornire l’abilità di combinare, improvvisando, il “dono della sintesi” con il “regalo dell’analisi”. Ne era consapevole il filosofo Blaise Pascal, che nel 1656 apriva così una delle sue Lettres provinciales: “Mi scuso per la lunghezza...
Continua a leggere
in Uncategorized 1391
La partita si gioca finché l’arbitro fischia la fine, ma una volta arrivato il triplice fischio bisogna accettare il risultato anche se questo è ingiusto. La stessa regola andrebbe applicata nel rispettare le leggi dello Stato, finché un disegno di legge non è approvato dal Parlamento si può contestare con tutti gli strumenti democratici possibili, ma quando poi diventa legge, piaccia o non piaccia bisogna rispettarla. In buona sostanza dovrebbe sempre valere il saggio detto latino: “Dura lex, sed lex”, che vuole essere un invito a rispettare la legge anche nei casi in cui è rigida, penalizzante e iniqua. Inutile è...
Continua a leggere
in Uncategorized 2377
Adesso che sono arrivati nelle scuole i nuovi assunti dell’organico potenziato, ci si rende conto che il potenziamento sarà un’alchimia possibile solo sfoderando il meglio dell’arte di arrangiarsi. Già, perché la domanda e l’offerta non combaciano affatto, almeno per l’anno in corso. Nelle intenzioni dei riformatori, il nuovo "organico potenziato" deve corrispondere ai bisogni delle scuole per migliorare la qualità dell'offerta formativa. Certamente le 48mila assunzioni sono una operazione di grande risalto politico, come continuano a rimarcare le faraoniche dichiarazioni che sentiamo ogni giorno. Nella realtà però la parola più ricorrente è caos. I motivi Le nomine della fase C sono...
Continua a leggere
in Uncategorized 3205