NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Nicola Bruni

Acqua a gocce e parole con il contagocce

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Stampa

 

 

Tema: La goccia.

 

Parliamo - usando le parole con il contagocce - di una piccola e leggera goccia d’acqua chiara, composta di idrogeno e ossigeno e di un’invisibile miniera di particelle minerali. Acqua che disseta, nutre, lava, purifica, rinfresca...

Laudato si', mi' Signore, per sor Aqua,

la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta,

come pregava San Francesco.

Anche se tutte le gocce si assomigliano, ce ne sono alcune che si distinguono per diversità di funzione, di suono o di valore metaforico.

C’è la proverbiale gutta degli antichi Romani che, gocciolando cavat cavat cavat, alla lunga cavat lapidem, scava la pietra.

C’è l’antidiluviano sgocciolamento carsico che, a forza di stal stal stal, costruisce stalattiti per gli uomini delle caverne.

C’è la classica goccia soprannumeraria che, con un repentino trab, “fa traboccare il vaso”.

C’è il fastidioso gocciolio della “Fontana malata” di Aldo Palazzeschi - clof, clop, clock, / cloffete, / cloppete, / clocchete, / chchch... -, metafora del cattivo funzionamento di tanti meccanismi sociali.

Ci sono, poi, le gocciole in concerto della "Pioggia nel pineto" di Gabriele D’Annunzio:

La pioggia cade / su la solitaria / verdura / con un crepitío che dura / e varia nell'aria / secondo le fronde / più rade, / men rade… / E il pino / ha un suono, e il mirto / altro suono, e il ginepro / altro ancóra, stromenti / diversi / sotto innumerevoli dita.

Di singole gocce è formata l’acqua del rubinetto, quella del fiume e quella del mare. Perciò, dobbiamo considerare che come ogni singola goccia d’acqua marina contribuisce a formare il mare, così ogni nostra parola, se non teniamo bene a freno la lingua o la penna o la tastiera del computer, può contribuire a formare… un mare di parole

*

Nella foto (di Nicola Bruni), particolare della fontana di Palazzo Barberini a Roma. 

in Uncategorized Visite: 226
Romano, sposato, padre di due figli, nonno di due nipoti, giornalista e scrittore, curatore del giornale online Belsito con vista, già insegnante di lettere. E’ autore del libro "Ad cathedram - Spirito e materie", edito da La Tecnica della Scuola