NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

CARTA DOCENTE 980X40

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.

Blog Lucio Ficara

Toto ministri: Oltre la Puglisi ci potrebbe essere un colpo di ALA

  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Stampa

Siamo a poche ore dall’incarico che il Presidente della Repubblica Mattarella affiderà a Paolo Gentiloni, per costituire il nuovo Governo.

Come è tradizione scatta immediatamente il Toto-ministri, quindi ci domandiamo. “Chi prenderà il posto di Stefania Giannini al Miur?”.

L’ex segretaria di Scelta Civica, dopo avere portato il partito fondato da Monti dal 8,3% allo 0,7%, dopo essere passata nelle fila del PD, e dopo essere stata definita uno dei meno graditi ministri dell’ormai ex governo Renzi, sarà immediatamente sostituita alla guida del Ministero dell’Istruzione.

Quindi al posto dell’On. Stefania Giannini si apre l’ardua scelta di chi dovrà gestire il grande caos prodotto dalla contestatissima legge 107/2015.

Tramontato il nome dell’On. Simona Malpezzi, c’è chi dà per certo l’arrivo a viale Trastevere di Francesca Puglisi responsabile scuola del PD.

Sul nome della Puglisi, che sembrerebbe essere in pole position, si sono scatenate in rete alcune contestazioni. Infatti la Puglisi, dopo avere archiviato l’esperienza politica di matrice bersaniana, ha sposato totalmente la causa renziana ed è stata una delle più appassionate sostenitrici della legge 107/2015.

Ci piace ricordare che l’attuale responsabile scuola del Partito Democratico, senatrice Francesca Puglisi, quando era, per sua stessa ammissione e vocazione, bersaniana, sosteneva a gran voce che la chiamata diretta dei docenti, da parte dei dirigenti scolastici, era un’idea a dir poco stravagante.

La Puglisi diceva un “no” fermo e chiaro, secondo le linee programmatiche del suo partito, contro la proposta Aprea della chiamata diretta degli insegnanti da parte dei DS in regione Lombardia. Il no della Puglisi era stato anche ben argomentato dalla stessa Senatrice, che parlava di tale norma come anticostituzionale.

In queste ultime ore, oltre al nome della Puglisi per la casella del Miur sbucano delle alternative: “ Pare da indiscrezioni di Palazzo, che Denis Verdini di Ala, pronto a votare la fiducia al Governo Gentiloni, voglia piazzare uno dei suoi a viale Trastevere. Si fanno i nomi di Marcello Pera ( ex Presidente del Senato) o del prof. Giuliano Urbani.

In buona sostanza: “Oltre la Puglisi ci potrebbe essere un colpo di ALA”.

in Uncategorized Visite: 2543
Docente di matematica e fisica nei licei scientifici, presidente Proteo Fare Sapere per la provincia di Reggio Calabria e presidente direttivo regionale della Calabria della Flc-Cgil, studioso di legislazione scolastica e del contratto di lavoro del personale scolastico.