Home Università e Afam Dottori di ricerca: appello per un reclutamento dedicato e specifico

Dottori di ricerca: appello per un reclutamento dedicato e specifico

CONDIVIDI

“I dottori di ricerca possono formare gli insegnanti ma non possono insegnare”.

Una situazione che viene definita un paradosso dal Comitato Valorizzazione Dottorato di Ricerca nella Scuola Secondaria, che ad appena un anno dalla sua nascita può contare su centinaia di PhD, molti dei quali si sono rivolti ad un giudice per rivendicare il diritto di non essere relegati nella III fascia delle Graduatorie di Istituto ed equiparati nel FIT a chi ha il solo titolo di laurea. Si tratta di una dei grandi temi su cui – secondo una nota diffusa dal Comitato – il nuovo Governo dovrà confrontarsi.

La richiesta che fanno i Dottori di Ricerca, il cui comitato si sta diffondendo capillarmente in ogni regione e che si definisce transpartitico, è che venga adottata una procedura di reclutamento dedicato e specifico per chi è in possesso di un Dottorato di Ricerca “senza regali o sanatorie”.

In mezzo alla notizia

“A sposare la causa – si legge nella nota – anche l’ADI, Associazione Dottorandi e Dottori di Ricerca Italiani, in Italia dal 1996”.