Monitoraggio sulle spese telefoniche e l’utilizzo del Voip nelle istituzioni scolastiche

di L.L.
25/05/2012
In alcune regioni la trasmissione dei dati deve avvenire entro il 9 giugno prossimo.
Mentre in alcune regioni (Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Sardegna, Marche, Toscana e Umbria) la rilevazione delle spese telefoniche e l’utilizzo del Voip nelle istituzioni scolastiche si è conclusa il 19 maggio scorso, nelle restanti ci sarà tempo fino al 9 giugno prossimo.
Si tratta di un adempimento introdotto dal Dpcm 9 aprile 2009 che prevede l’obbligo per le p.a., compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado, di comunicare a DigitPA (ex CNIPA) con cadenza semestrale i risultati della rilevazione sull’utilizzo del VoIP (Voice over IP, ossia Voce su protocollo Internet) all’interno dell’amministrazione.
Quindi, in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Puglia e Sicilia le scuole dovranno accedere
al seguente link http://93.63.32.102:8080/RilevazioniMIURScuole/index.php?option=com_jumi&fileid=4&tiporil=rilscuole  e seguire le indicazioni contenute nella nota prot. n. 2453 del 22 maggio 2012.
In particolare, è bene tener presente che gli importi da indicare si intendono IVA esclusa, le informazioni vanno riferite al periodo 1 luglio – 31 dicembre 2011 e che la rilevazione va compilata anche dalle scuole non dotate di servizi VoIP, che dovranno comunque inserire le informazioni richieste (numero di linee, spese per traffico e canoni, numero di apparecchi etc.) relativi alle linee telefoniche “tradizionali”.
È attivo anche un servizio di FAQ che le scuole possono consultare per trovare risposte alle domande più comuni poste dalle scuole in occasione delle precedenti rilevazioni.
Corsi Tecnica della Scuola
BES
anief_4 mesi
App iOS_Android
E-commerce
TUTTE LE RIFORME