Reginaldo Palermo 21/08/2014

Si parla spesso di scioperi a oltranza o di blocco degli scrutini, ma è bene sapere che si tratta di azioni non previste dal codice di autoregolamentazione sottoscritto da Minsitero e sindacati.

Alessandro Giuliani 21/08/2014

Non si arrende il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti. Dopo il no del ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, in merito alla sua richiesta di posticipare l'inizio dell'anno scolastico di almeno due settimane, il primo cittadino della località marittima toscana ha raccontato di aver avuto un nuovo colloquio con il responsabile del Miur: coinvolgeremo le regioni, non c'è alcuna contrapposizione fra le varie realtà italiane, siano esse località balneari, o montane, o città d'arte.

Lara La Gatta 20/08/2014

Gli aggiornamenti derivanti dall’applicazione dei CCNL sottoscritti definitivamente il 7 agosto scorso saranno effettuati nei primi giorni di settembre, con adeguamento degli importi di stipendio sulla rata di ottobre e corresponsione degli eventuali arretrati, con emissione straordinaria ed esigibilità entro la fine di settembre

Pasquale Almirante 19/08/2014

Non ci scandalizziamo, affatto, mentre dal lato estetico ciascuno potrà dire la sua e dando magari un voto. Per il resto “cultura” è anche questo: il seno della ministra dell’istruzione, Stefania Giannini, sotto il sole d’agosto per raccogliere abbronzati sguardi, con un pizzico di Freud.

Alessandro Giuliani 20/08/2014

Così Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori, ha commentato la presa di distanza del responsabile del Miur rispetto alla richiesta del sindaco di Forte dei Marmi di avviare l'anno scolastico come avveniva fino agli anni Settanta, al fine di salvare la stagione balneare funestata dal maltempo.

Reginaldo Palermo 20/08/2014

Secondo l'esponente siciliana del PD Mila Spicola l'idea di Renzi è stata buona, ma l'inefficienza della macchina amministrativa annulla ogni beneficio. E così molti dei milioni di euro destinati all'edilizia scolastica rischiano di essere uno spreco.

Alessandro Giuliani 20/08/2014

Il 19 agosto hanno anticipato la contestazione del 29 manifestando a Firenze davanti all’Usr: hanno chiesto il ritiro del decreto con cui il Miur ha deciso di estrapolare il 75% delle nuove assunzioni dai vincitori e idonei dell'ultimo 'concorsone', lasciando solo il restante 25% agli insegnanti delle GaE. Pronti i ricorsi alla magistratura ordinaria. Ma non tutti la pensano allo stesso modo…

Lucio Ficara 19/08/2014
Il tweet di Renzi sui piani segreti del Governo non piace agli insegnanti che quest'estate si sono anche abbronzati poco, al contrario del ministro Giannini.
Alessandro Giuliani 19/08/2014

Federconsumatori è preoccupata perché nonostante la crisi, le strategie e l'inventiva delle famiglie, che fanno di tutto per risparmiare su questa voce di spesa, i prezzi, seppure in maniera contenuta, continuano ad aumentare: con il nuovo a.s. solo per testi e dizionari si spenderanno in media 529,50 euro per ogni ragazzo, +1,6% rispetto al 2013.

I lettori ci scrivono 20/08/2014

Pubblichiamo una lettera inviataci da una nostra lettrice come interessante spunto per poter riflettere sulla difficile situazione vissuta dai precari della scuola

di Margherita
Reginaldo Palermo 18/08/2014

I tempi stringono e si aspetta sempre il via libera del MEF.
In mancanza di autorizzazione si dovrebbero conferire centinaia e centinaia di reggenze, con le conseguenze che è facile immaginare.

Pasquale Almirante 21/08/2014

Sul sito di FI, l’articolo del Corriere che annuncia la nascita a inizio di ottobre del corso universitario di formazione politica di Forza Italia: 2 semestri per un totale di 1.500 ore di lezione, ma online e al costo di 650 euro

Lucio Ficara 21/08/2014

Gli insegnanti sospendono il giudizio sul Governo Renzi. Chi è che crede a Matteo Renzi quando afferma: “Con la legge di stabilità mettiamo un miliardo di euro sulla scuola, intervento che avrà grande valore politico e simbolico”

Pasquale Almirante 21/08/2014

Da un’indagine, su un campione di 650 ragazzi realizzata dall'associazione Mille Giovani per la Pace del gruppo Exodus fondato da Don Antonio Mazzi, emerge che ogni anno nel Lazio 2 ragazzi su 10 non tornano a scuola e entrano in percorsi di devianza comuni che nell’80% sono causati da modelli famigliari negativi

Aldo Domenico Ficara 20/08/2014

In questi anni i sistemi scolastici europei devono affrontare nuove sfide che avranno conseguenze sul futuro socioeconomico dell'Unione europea. Per questo motivo è importante intensificare la riforma dei sistemi scolastici, per migliorare le competenze chiave come la qualità dell'apprendimento, l'equità e la qualità degli insegnanti e del personale scolastico

Totale articoli: 4713