A025 e nuove classi di concorso

di Coordinamento docenti A025
20/07/2012
In seguito alla riduzione e/o alla cancellazione di materie nelle diverse scuole e indirizzi, e alle attività ministeriali di riordino delle classi di concorso, il Coordinamento Docenti A025 Disegno e Storia dell’ arte segnala l’ esclusione immotivata e insensata della nostra C.d. C. dai Licei delle Scienze Umane e Linguistici, scuole e indirizzi dove da sempre, avendone abilitazione e accesso, abbiamo costruito la nostra esperienza di docenti.
Secondo l’ultimo Schema di regolamento recante “Disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti diinsegnamento, ai sensi dell’articolo 64, comma 4, lettera a), del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112,convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133” emesso il 15 maggio 2012, per l' insegnamento della disciplina Storia dell'arte, in quegli ambiti formativi, è stata scelta la C.d.C. A061 Storia dell'artein modo esclusivo ed incomprensibile, considerato quanto disposto dal DM 39/98, in particolare in merito al pregresso ed ai titoli d'accesso per l'insegnamento della suddetta disciplina comune alle due classi di concorso.
Precisiamo ancora che, nello schema di Regolamento, A061 Storia dell’ arte risulta in  esclusiva in tutti i Licei Scienze Umane, Linguistici, Classici, Coreutici, Artistici, Istituti Tecnici, e che, per la C.d.C. A025 Disegno e Storia dell’ arte, viene previsto accesso limitato ai Licei Scientifici e ai Professionali (scuole ormai inesistenti) in condivisione con A024 Disegno e Storia del Costume e A027 Disegno Tecnico e Artistico.
La questione dell' insegnamento della Storia dell' arte negli  Istituti di II grado assume, in questo contesto, una direzione inequivocabile e sperequativa a vantaggio esclusivo della A061. Una soluzione che è tutto l’ opposto che condividere l' impoverimento orario destinato agli insegnamenti stessi e delle cattedre nella scuola italiana in seguito alla riforma Gelmini: bensì qui, vi è la precisa intenzione di scalzare una classe di concorso per far posto a un' altra affinché, quest’ ultima, ne detenga il primato e l’ esclusiva, irrazionalmente.
Sappiamo che l’ insegnamento del Disegno nei nuovi Licei Scienze Umane e Linguistici è annullato, stando alla riforma. Rimane Storia dell' arte nei soli trienni. Perciò, la soluzione dell’ ultimo schema vorrebbe dire che, essendo A025abilitazione per Disegno e Storia dell' arte,  una volta sottratto il “disegno” dal quadro orario dei licei, la si “disabilita” dall’ insegnamento anche di Storia dell' arte, per la qualcosa provvederà chi ha abilitazione per la “sola” Storia dell' arte, A061.
E’ opportuno sapere che insegnare Disegno assieme a Storia dell' arte significa offrire agli studenti uno strumento di conoscenza profonda: abituarli a  "pensare" graficamente,  a "vedere" nello spazio, a interrogarsi sulle forme della natura e della cultura in un confronto ricco di relazioni. Lo studio di Storia dell’ Arte, accresciuto delle conoscenze e competenze grafico/descrittive, diventa una pagina aperta e chiarificatrice per la comprensione dell’ opera, per l’ analisi dei suoi contenuti grafici, perciò culturali e storici. Questo sarà possibile farlo ancora nei Licei Scientifici, ma solo in questi, dove il quadro orario della disciplina rimane straordinariamente invariato nel Nuovo Ordinamento. Ma è evidente che non ha più rilevanza, oggi, purtroppo, asserire il valore pedagogico dello sviluppo della creatività negli studenti: in questa riforma, in questi "nuovi " Licei, non si insegna più il disegno!
Inoltre, l' aspetto "professionale" del disegno, valido negli Istituti Professionali, ha ormai ben poca rilevanza per difendere la presenza della nostra classe di concorso, data la soppressione di tutti gli indirizzi preesistenti, con la sola sopravvivenza di Operatore Grafico e Tecnico della Grafica Pubblicitaria, confluiti nell'indirizzo Servizi Commerciali(B4), Settore Servizi,ridotti a realtà quasi inesistenti.
Per il solo anno scolastico 2011/2012, la nostra disciplina ha contato 136 perdenti posto, su tutto il territorio nazionale; la A061 82 perdenti posto.
L' aspettativa, per tutti noi Docenti A025 di Disegno e Storia dell' arte, era ed è mantenere l'accesso  all'insegnamento in tutti i Licei per cui abbiamo abilitazione, pur dovendo limitare i contenuti alla sola storia dell' arte, e ben disposti a condividere questo accesso con la  A061 (dove ne era esclusa prima della riforma). E’ altrettanto opportuno ed equo che A061 condivida con A025 l' accesso all' insegnamento della Storia dell’ arte nel nascente Liceo Coreutico Musicale. 
Pertanto, il Coordinamento Docenti A025 Disegno e Storia dell’ arte chiede che tutti i soggetti competenti rivedano questa scelta all'interno del documento in oggetto, riconsiderando il posizionamento della C.d.C.A025 Disegno e storia dell'artesull'insegnamento della disciplina Storia dell'artenei Licei delle Scienze umane, nei Licei delle Scienze umane, opzione Economico-sociale, nei Licei Linguistici e nel nascente Liceo Coerutico Musicale. Si tratta di una questione veramente delicata e urgente perchè siamo la sola classe di concorso, forse,  che è stata scalzata da un’ altra. Chiediamo, inoltre, che venga analizzata a fondo, per le affinità ed equipollenze tra le due C.d.C A025 e A061, la questione dell’ insegnamento di storia dell’ arte anche in tutti gli altri Licei e Istituti, interpellandoci.
 
Il Coordinamento sta per costituirsi in Associazione. Siamo disponibili ad ogni attività utile a chiarimenti, approfondimenti, ad ogni opportuno intervento e dialogo.
 
Coordinamento Docenti A025
Marinella Galletti
Cento (FE)
cell  388 6070250 e-mail alinelmar@virgilio.it
Corsi Tecnica della Scuola
BES