NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

TUTTO SUL CONCORSO DS 980X40

CARTA DOCENTE 980X40

vota
(0 Voti)

Se il rosmarino aiuta la memoria

Venerdì, 19 Maggio 2017

In Gran Bretagna parte la caccia al rosmarino, ancora più accurata per causa dei prossimi esami che interesseranno gli studenti. Pare infatti che odorare l’erba aromatica aiuti la memoria del 7% e siccome a dirlo è stata una ricerca dell’università di Northumbria si capisce come averne a casa dei ramoscelli stia diventando fatto prioritario.

 

corsi carta docente

 

 I risultati positivi dell’indagine condotta dall’ateneo sono stati presentati al convegno della British Psychological Society e poi ripresi dalla stampa nazionale e nel giro di pochi giorni le vendite di rosmarino sono schizzate in alto, tanto che la catena di negozi Holland & Barrett, presente su tutte le High Street del paese e specializzata in prodotti naturali e oli essenziali, ha segnalato di aver visto crescere del 187 per cento le richieste di essenza di rosmarino. Anche le piantine sono andate a ruba tanto che i negozi hanno finito le scorte e sono dovuti ricorrere a un riassortimento rapido, con grande soddisfazione di produttori e coltivatori. 

Secondo l’indagine, spiega Il Corriere della Sera,  chi respira l’aroma di rosmarino ottiene un miglioramento della memoria che oscilla tra il 5 e il 7 per cento. Per scoprirlo i ricercatori hanno diffuso il profumo in alcune classi, constatando poi che gli allievi hanno ottenuto risultati migliori nei test di memoria rispetto ai compagni seduti nelle classi non aromatizzate.

Secondo gli esperti di Northumbria, ad aiutare la memoria potrebbe essere il fatto che l’olfatto umano è molto sensibile e manda messaggi al cervello suscitando reazioni e risposte. Ancora, l’aroma di questa pianta pare sia in qualche modo utile ad attivare a livello farmacologico la facoltà del ricordo. 

cop video EL DS

CORSI IN PRESENZA

 > SummerDays in Calabria
    dal 24 luglio 2017