NEWSLETTER   NOTIZIE DEL GIORNO ULTIMO

 

TUTTO SUL CONCORSO DS 980X40

CARTA DOCENTE 980X40

vota
(1 Vota)

Olanda: gravoso il debito degli studenti verso lo Stato

Sabato, 05 Agosto 2017

Secondo i dati del ministero dell'Istruzione, i generosi prestiti concessi in passato per sostenere l'istruzione universitaria - e che come tali vanno restituiti - si stanno rivelando un peso assai gravoso sulle spalle dei giovani olandesi. Che potrebbero ritrovarsi indebitati fino alla soglia della pensione

Sarebbero infatti quasi 15 mila i giovani che hanno accumulato un debito che in alcuni casi supera i 50 mila euro.

L’Olanda- scrive cittanuova.it- aveva concesso aiuti agli studenti per importi fino a 100 euro mensili se continuavano oltre l’istruzione obbligatoria, indipendentemente del livello economico della famiglia e del tipo di studi, con possibilità di aumenti nel caso in cui decidessero uscire da casa ed emanciparsi. C’era solo una condizione per poter godere degli aiuti: superare tutti gli esami nell’arco di dieci anni, pena la restituzione della somma ricevuta.

I prestiti da parte dello Stato poi erano stati pensati per i giovani con meno risorse economiche, offrendo delle condizioni molto più favorevoli di quelle che di solito offre una banca.

Questo generoso modo di sostenere l’istruzione è stato messo sotto scacco cinque anni fa dalla crisi economica. Oggi le associazioni di studenti non smettono di lamentarsi. Le tasse universitarie in Olanda si trovano tra le più alte dell’Europa (arrivano anche a 2.000 euro) e affittare una stanza ad Amsterdam costa sempre di più (anche 600 euro al mese).

Il governo ha proposto una soluzione di compromesso, il «studievoorschot», termine che nasconde certe trappole e fa notare quanto è difficile rinunciare a certi acquisti sociali ormai ritenuti come diritti. Lo «studievoorschot» prevede che la devoluzione del debito allo Stato inizia quando l’interessato avrà uno stipendio superiore al minimo e la quota mensile da rimborsare non ecceda il 4 per cento dei suoi redditi. Dicono però gli studenti che in questo modo, se uno finisce di studiare a 25 anni, potrebbe arrivare ai 60 restituendo i prestiti ricevuti: quasi l’età di andare in pensione.

CORSO DS 300

corso che vorrei piccolo