Home I lettori ci scrivono A 67 anni in classe con 25 alunni, il problema sono le...

A 67 anni in classe con 25 alunni, il problema sono le telecamere?

CONDIVIDI

Sarebbe opportuno installare le telecamere soprattutto nelle classi/sezioni di 25/29 alunni con un solo insegnante alle prese con bambini iperattivi,violenti e maleducati.

Linea diretta con il Ministro dell’Istruzione e con il governo, che invece di porre rimedio riducendo il numero degli alunni per classe, affiancando all’insegnante curricolare un’ altra figura specializzata (visto che le classi sono piene di alunni Bes), non ha nemmeno preso in considerazione il fatto che 60 anni dovrebbe essere il limite massimo  per poter svolgere questo tipo di lavoro.

Icotea

Invece ci ritroviamo con insegnanti di quasi 65anni,(visto le norme quasi 68) alle prese con bambini sempre più piccoli.Vi rendete conto?Le care mammine che non sono in grado di badare a un solo figlio, che ne pensano? Perché non si attivano per promuovere una petizione affinchè  le maestre non vengano lasciate da sole?

Perchè non si battono per ridurre il numero dei bambini stipati nelle classi come polli d’allevamento Perchè, piuttosto che chiedere alla maestra quando accompagnano il figlio a scuola la mattina : “Ma è da sola? Come farà con tutti questi bambini?”, non fanno le barricate per pretendere il rispetto del lavoro dell’insegnante che non è messa in condizione di garantire una vera attenzione a ciascuno dei bambini che le sono stati affidati?

Tutto questo non c’entra nulla con gli episodi esecrabili, che per fortuna sono rari, per quello occorre il licenziamento immediato, ma pensare che le telecamere siano la soluzione di un problema che dovrebbe essere analizzato in modo diverso, è da ipocriti ed è un modo per non assumersi le proprie responsabilità , soprattutto da parte di una Ministra e di un governo, insensibili alle problematiche dell’infanzia.