Home Alunni A Firenze la seconda edizione del “Festival dei Bambini”

A Firenze la seconda edizione del “Festival dei Bambini”

CONDIVIDI

Indire è partner scientifico della manifestazione e organizza gli eventi di venerdì 17 e sabato 18 aprile dedicati a due attività di ricerca: “Progettazione e realizzazione di oggetti con la stampante 3D” e “Programmazione di codice in classe attraverso il CoderDojo, ovvero insegnare ai bambini ad essere utilizzatori attivi delle nuove tecnologie”.

Il primo appuntamento è previsto venerdì 17 dalle 9.30 alle 16.30 alla Scuola-Città Pestalozzi (via delle Casine, 1). Il laboratorio, seguito dal ricercatore di Indire Lorenzo Guasti, vedrà il coinvolgimento di alunni della scuola primaria e secondaria inferiore in un “gioco” diprogettazione e realizzazione di oggetti di uso comune con lastampante 3D; allo stesso tempo verranno illustrate agli insegnanti le potenzialità didattiche di questi strumenti. L’obiettivo è di condurre uno studio approfondito sulle modalità di osservazione e progettazione di oggetti tridimensionali da parte dei bambini, sia dal punto di vista “ingegneristico” che “cognitivo”, e verificare la comprensione della prospettiva e l’uso dell’intelligenza spaziale. La stampante 3D è messa a disposizione da Paleos, partner di Indire per il progetto [email protected]

Icotea

Sabato 18, a partire dalle ore 15, nella sala Balducci della Biblioteca delle Oblate (via Dell’Oriuolo, 26), il ricercatore di Indire Giovanni Nulli introdurrà un incontro curato da CoderDojo Firenze (http://firenze.coderdojo.it), rivolto a 40 studenti dai 7 ai 14 anni. I CoderDojo sono dei club gratuiti, nati con lo scopo di insegnare la programmazione informatica ai più piccoli, con metodi innovativi di apprendimento. I giovani attraverso il gioco imparano ad utilizzare in modo attivo la tecnologia e ad adattarla ai propri bisogni, impiegando i linguaggi di programmazione per creare piccoli videogiochi o progettare hardware.

Per informazioni: http://www.festivalbambini.it/