Home Generale A Grazia Gullotto, del “Verga” di Fiumefreddo di Sicilia, la borsa...

A Grazia Gullotto, del “Verga” di Fiumefreddo di Sicilia, la borsa di studio intitolata ad Ambra Giannetto

CONDIVIDI
  • Credion

È andata all’allieva della III D della scuola media “G.Verga” di Fiumefreddo di Sicilia, Grazia Gullotto, la X Edizione della borsa di studio intitolata ad Ambra Giannetto. 

Il diploma, realizzato in carta da papiro dal Maestro Michele Patanè elenca la motivazione del conferimento: “Per la maturità, il senso di responsabilità, il desiderio spontaneo di apprendere che hanno caratterizzato il suo percorso scolastico: perché pur avendo dovuto affrontare l’ultimo anno tutto in modalità Dad,  non è mai venuta meno agli impegni assunti, riuscendo a mantenere saldo il legame con il gruppo classe , compagni e docenti; per l’atteggiamento di disponibilità ed affrontare con tenacia le sfide quotidiane”.

Icotea

La borsa comprende anche un premio in denaro per l’acquisto di libri del prossimo anno scolastico. 

La manifestazione che ha avuto proprio l’intento di sensibilizzare tutti gli studenti della scuola del comune etneo all’impegno verso lo studio e alla solidarietà nei confronti di tutti gli scolari, nonché all’amore per la scuola , portando proprio come riferimento l’esempio lasciato dalla giovane Ambra, ha visto la partecipazione di un vasto pubblico tra genitori degli alunni, insegnante e alunni.

Nel corso della cerimonia di consegna il pubblico ha potuto assistere a un filmato con le foto dei diversi momenti della vita di Ambra: la scuola, lo sport, le amicizie, gli eventi più salienti

È emersa la sua tenacia, la sua determinazione nel superare limiti e paure che ci impediscono il possesso della nostra vita.

La manifestazione ha visto premiati anche i ragazzi che hanno partecipato al Premio in memoria di “Angelo D’Arrigo – Sulle ali della libertà”, nonché il conferimento della borsa di studio Franz Caltabiano, docente della Scuola prematuramente scomparso, ad uno studente che ha dato prova di talento matematico. 

Vive soddisfazioni sono state espresse dalla Dirigente prof.ssa Rosita Alberti non solo per la particolarità dell’evento che annualmente si ripete ma anche per la partecipazione di tutta la comunità scolastica e non solo.