Home La Tecnica consiglia Abilitati estero riammessi in prima fascia GPS

Abilitati estero riammessi in prima fascia GPS

CONDIVIDI
  • Credion

Primi risultati positivi in Italia dal Tar Lazio: gli abilitati all’estero e gli specializzati all’estero sul sostegno hanno diritto ad essere inseriti in prima fascia GPS.

Il Tar Lazio ha accolto i ricorsi presentati dallo studio B&Z di ricorsiscuola.it per l’inserimento in GPS prima fascia aggiuntiva dei docenti abilitati in Romania, precedentemente esclusi dall’amministrazione dalle graduatorie per le supplenze di prima fascia e prima fascia aggiuntiva.

Icotea

Così si legge nelle decisioni del Giudice Amministrativo: “nel merito il decreto di esclusione e la circolare sulla quale lo stesso si fonda appaiono emessi in contrasto con la circolare ministeriale oM 60/2020 nella parte in cui non consentono l’iscrizione con riserva ai docenti che abbiamo ottenuto il titolo all’estero e siano in attesa del riconoscimento in seguito a tempestiva presentazione della domanda di partecipazione e della istanza di riconoscimento …omissis… P.Q.M. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Bis) accoglie l’istanza cautelare e per l’effetto sospende l’efficacia dei provvedimenti impugnati.”

Secondo il Tar dunque, nessun dubbio circa il diritto dei docenti abilitati all’estero in attesa di riconoscimento di permanere in prima fascia e prima fascia aggiuntiva. Adesso il Ministero dell’Istruzione e i vari uffici scolastici territoriali dovranno reinserire i ricorrenti in graduatoria e risarcire i danni!

Per aderire al ricorso.

Ma sulla Romania, siamo stati il primo studio ad ottenere, in Italia, il 06.02.2020 una sentenza che ha riconosciuto il titolo di studio rumeno su materia e sostegno (Leggi di più anche su Dirittoscolastico.it e su ricorsiscuola.it.

Novità sostanziale è rappresentata anche dalla tempistica, particolarmente celere, della pubblicazione dei decreti monocratici d’urgenza. Infatti, grazie all’azione promossa dai legali del pool B&Z, i ricorrenti in pochi giorni hanno ricevuto la sentenza e dunque agli stessi è stata garantita la possibilità di accedere, ove la posizione in graduatoria lo consenta, al ruolo o all’attribuzione delle supplenze annuali.

Per ricorsiscuola.it la riammissione in GPS degli abilitati in Romania rappresenta un’altra importante vittoria che segue di pochi giorni l’ennesima sentenza positiva circa il diritto degli abilitati all’estero di accedere al ruolo e non, come prassi del MI, di prevedere l’accantonamento del posto per gli abilitati in Romania, Spagna ed altri Paesi della UE. Nello specifico l’ultima vittoria ottenuta a garanzia dell’attribuzione del contratto a tempo indeterminato per i vincitori del concorso FIT 2018 DDG 85/2018 ammessi con riserva perché in attesa di sentenza definitiva è stata emessa di giudici del TAR Campania di cui si elenca il link.

Chi può aderire al ricorso?

I docenti abilitati in Romania, o comunque all’estero che sono stati ESCLUSI o DEPENNATI dalla GPS e/o dalle GPS di prima fascia aggiuntive ed in attesa di sentenza definitiva esclusi dall’amministrazione dalle graduatorie.

Quanto tempo occorre per avere la una decisione che permetta la riammissione nelle GPS?

In poche settimane il Tar emetterà una ordinanza cautelare e in pochi mesi ci sarà la sentenza.

Come fare per richiedere informazioni in merito?

Visita il nostro sito.

Per aderire al ricorso, ecco il link.

Di seguito è proposta una elencazione delle principali vittorie ottenute dallo studio sui titoli esteri

Riconoscimento delle abilitazione in Russia, Romania e Moldavia (dettagli al link.

Riconoscimento a pieno titolo del percorso abilitante acquisito all’estero dettagli al link.

Annullamento e riduzione misure compensative:  per attivare il ricorso.

PUBBLIREDAZIONALE