Alessandro D’Avenia e L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita

CONDIVIDI

Questa settimana, la nostra rubrica Leggere lib(e)ri presenta un saggio di Alessandro D’Avenia, “L’arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita”.

Con questo libro lo scrittore palermitano ci invita ad abbandonare tutti i cliché: Leopardi non era il depresso, timido, introverso ragazzo che i pregiudizi ci hanno consegnato, al contrario.

Icotea

Era un giovane innamorato della vita, invaso dalle passioni, dalla ricerca dell’amore, della bellezza, dell’Infinito dietro l’ermo colle. A distanza di circa due secoli, i ragazzi che oggi vivono un disagio esistenziale più o meno forte, possono trovare nelle pagine del grande poeta di Recanati – D’Avenia ne è convinto e ce lo dimostra – la spinta propulsiva per trasformare il male di vivere in ricerca della felicità.

La rubrica è a cura di Gabriele Ferrante. Per rivedere tutti i video della playlist, cliccare QUI.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook