Home Alunni Anagrafe Nazionale degli Studenti – Scuole dell’infanzia statali e paritarie

Anagrafe Nazionale degli Studenti – Scuole dell’infanzia statali e paritarie

CONDIVIDI

Con l’inizio del nuovo anno scolastico prende avvio l’aggiornamento dell’Anagrafe nazionale studenti che ha come novità l’inserimento dei dati anche da parte delle scuole dell’infanzia statali e paritarie. Il Miur, a questo proposito, con la nota numero 3624 del 27-10-2016, fornisce ulteriori chiarimenti che sono disponibili sul Sidi con le funzioni di “Avvio anno scolastico”

 

{loadposition el-concorso-dirigenti}

Icotea

 

Questo il testo

Le scuole dell’infanzia statali e paritarie sono state, come noto, inserite nel sistema di Anagrafe degli studenti con il D.M. 25 gennaio 2016, n. 24, integrato dal D.M. 26 luglio 2016, n. 595.

A partire dal 28 ottobre e fino al 26 novembre 2016 sono disponibili sul SIDI le funzioni di “Avvio anno scolastico” per la trasmissione dei dati sulle frequenze nella scuola dell’infanzia.

La trasmissione dei dati deve avvenire nell’area “Alunni” sul portale SIDI in Gestione Alunni/Anagrafe Nazionale Studenti.

Le istituzioni scolastiche statali accedono a tale area con le credenziali (utenza e password) profilate per l’area Alunni (profilo di accesso “Utente Statale Infanzia”).

Le scuole dell’infanzia paritarie accedono a tale area con le credenziali (utenza e password) già utilizzate per compilare le “Rilevazioni sulle scuole – Dati generali” nell’a.s. 2015/2016 (profilo di accesso “Utente Paritaria Infanzia”).

Con nota prot. 3430 del 10 ottobre u.s. è stato chiarito che la comunicazione dei dati avviene attraverso due specifiche fasi consecutive:

  • Fase A – Inserimento sul portale SIDI delle informazioni che definiscono la struttura di base dell’Anagrafe quali sedi, sezioni e sezioni primavera con relativo “tempo scuola”.
  • Fase B – Comunicazione dei dati relativi alle frequenze.
    Completata la fase A, vengono comunicati i dati legati alla frequenza dei bambini. A tale scopo la scuola deve prima effettuare la scelta della modalità di trasmissione dei dati attraverso la funzione Scelta modalità operativa che consente l’opzione tra due modalità operative, alternative tra loro