Home Alunni Anp: “Con 30 studenti in classe, distanziamento non si può rispettare”

Anp: “Con 30 studenti in classe, distanziamento non si può rispettare”

CONDIVIDI
  • Credion

Mario Rusconi, presidente dell’Anp, spiega  che ci sono due grandi temi da affrontare:  il distanziamento in classe e la ristrutturazione degli edifici scolastici. 

Ha infatti dichiarato: «Abbiamo evidenziato in particolare  il problema del numero di studenti per classe che dovrebbero essere non oltre i 24 ragazzi mentre secondo gli organici inviati dai vari uffici regionali si dovrebbe arrivare fino a 30 ragazzi per aula. In questo modo è impossibile mantenere il distanziamento e soprattutto è difficile per i docenti insegnare e portare tutti gli studenti ad un buon livello di preparazione. Abbiamo chiesto poi di utilizzare i fondi che arriveranno dall’Europa alla ristrutturazione degli edifici scolastici, in Italia vene sono 42mila, ed è stato calcolato che sarebbero necessari dai 10 ai 12 miliardi di euro per metterli a norma. E poi abbiamo presentato l’annoso problema della necessità di avere tutti gli insegnanti in classe a settembre». 

Icotea