Home Generale Assistenti di italiano all’estero: proroga delle domande

Assistenti di italiano all’estero: proroga delle domande

CONDIVIDI
  • Credion

Per i giovani sotto i 30 anni, laureati e che intendono partire per Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Regno Unito e Spagna per affiancare i docenti di lingua italiana in servizio all’estero è ancora possibile presentare la domanda, vista la proroga, entro il 28 febbraio 2020, come di recente comunicato dal MIUR. Si tratta di un’opportunità importante non solo per il proprio sviluppo professionale e culturale, ma anche per promuovere la conoscenza e l’uso della lingua e della cultura italiana. Il Ministero dell’istruzione, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici, la valutazione e l’internazionalizzazione del sistema nazionale di istruzione ha stabilito, anche per l’anno scolastico 2021-2022, specifici Accordi Culturali e relativi Protocolli Esecutivi, per inviare assistente di lingua italiana presso le istituzioni scolastiche in alcuni Paesi esteri. Alla persona selezionata sarà garantita una borsa di studio a carico del Paese ospitante.

I compiti dell’assistente

L’assistente di lingua italiana all’estero è tenuto a fornire un originale contributo alla promozione ed alla conoscenza della lingua e della cultura italiana. L’attività dell’assistente di lingua copre un periodo di circa otto mesi presso uno o più istituti di vario ordine e grado e comporta, di regola, un impegno della durata di 12 ore settimanali, a fronte del quale viene corrisposto un compenso variabile a seconda del Paese di destinazione.

Icotea

Domanda e requisiti

I candidati, come si legge nel bando, devono essere in possesso di requisiti, tra i quali la cittadinanza italiana, aver conseguito entro la data di scadenza del bando un diploma di laurea specialistica/magistrale (le tipologie di laurea sono nel bando), non aver compiuto il 30° anno di età, non essere già stato assistente di lingua italiana all’estero su incarico del Ministero dell’Istruzione. I potenziali assistenti inoltre dovranno aver sostenuto almeno due esami, relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica del Paese per il quale si presenta la domanda e almeno due relativi alla Lingua o Letteratura o Linguistica italiana.

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata per un paese soltanto, tramite l’applicazione disponibile alla voce “Vai all’Applicazione” presente nella pagina dedicata all’iniziativa. Per maggiori informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Assistenti di Lingua Italiana all’estero, tel. 055 2380756/713 o scrivere una mail a [email protected]