Home Attualità AstraZeneca, quasi 700mila vaccinati tra il personale scuola. Emiliano: si riparte a...

AstraZeneca, quasi 700mila vaccinati tra il personale scuola. Emiliano: si riparte a pieno regime

CONDIVIDI
  • GUERINI

Sono 669.977 gli appartenenti al mondo della scuola vaccinati ad oggi, 19 marzo ore 10:30, secondo il portale del Ministero della Salute. Con uno sprint di Campania (87.856 vaccinati) e Puglia (83.070 vaccinati).

Come riferito in un altro articolo, alle 15 di oggi riparte la campagna vaccinale per il mondo della scuola, che non si era fermata solo nell’ambito dei soggetti fragili, ai quali è destinato il vaccino Pfizer, ragion per cui la campagna per loro non ha subito rallentamenti.

Icotea

La conferenza stampa dell’Aifa

Alle ore 12 di oggi ulteriori chiarimenti sull’esito della valutazione dell’Ema rispetto alla questione AstraZeneca arriveranno dalla conferenza stampa dell’Aifa, cui parteciperanno il Direttore Generale di AIFA Nicola Magrini, il Direttore Generale della Prevenzione Giovanni Rezza e il Presidente del CSS Franco Locatelli. 

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

Il comunicato della Regione Puglia

L’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco così dichiara sul sito della Regione: “Siamo pronti senza indugi a riprendere la campagna vaccinale anche in Puglia con Astrazeneca. Sono 15mila le vaccinazioni con Astrazeneca sospese in questi 3 giorni. Dal 19 marzo possiamo riprendere quella parte di piano vaccinale che comprendeva il personale di Scuola e Università, Forze dell’ordine e amministrazione penitenziaria, che era stato bloccato lunedì a causa della sospensione precauzionale del vaccino AstraZeneca.”

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano: “I nostri dipartimenti stanno già riprogrammando le vaccinazioni con Astrazeneca, si riparte a pieno regime. La Puglia è tra le prime regioni in Italia per livello di somministrazione rispetto alle dosi di vaccino consegnate, vogliamo mantenere questo ritmo per dare la massima copertura alla popolazione senza perdere un minuto di tempo.”

LEGGI ANCHE