Home Generale Bullismo: ragazzi in cattedra per dire no

Bullismo: ragazzi in cattedra per dire no

CONDIVIDI

Farà tappa a Campobasso il tour di sensibilizzazione regionale su bullismo e cyberbullismo promosso dall’Istituto comprensivo di Sant’Elia a Pianisi (Campobasso).

L’arrivo degli esperti (Peer educator) è previsto per oggi, giovedì 24 agosto, alle 9 in piazza Municipio. L’iniziativa rientra tra le attività del progetto ‘Bulli tra reale e virtuale: il ruolo dei pari come elemento di trasformazione’, presentato dalla scuola di Sant’Elia a Pianisi e finanziato dal ministero dell’Istruzione (Miur) di cui è partner l’Ambito territoriale sociale (Ats) di Campobasso.

Icotea

Il progetto, riporta l’Ansa,  si sviluppa attraverso azioni come la formazione dei peer educator, selezionati nelle classi della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo, la distribuzione di questionari agli studenti, il coinvolgimento dei genitori. In programma anche una rappresentazione teatrale.

 

{loadposition carta-docente}

 

 “Il Tour rappresenta uno strumento imprescindibile per diffondere informazioni tra i nostri ragazzi, utilizzando i coetanei come strumento di contatto”.

Le attività, rivolte a ragazzi dai 10 ai 14 anni, verranno divise in quattro aree: giochi cooperativi, in movimento, angoli tecnologici e laboratori artistici, diversificati per ogni tappa del Tour.

Prossimi appuntamenti, il 26 agosto a Trivento (Campobasso) e il 28 a Lucito (Campobasso).