Home Generale Cercansi 300 volontari antiassembramento davanti alle scuole a Palermo

Cercansi 300 volontari antiassembramento davanti alle scuole a Palermo

CONDIVIDI
  • Credion

Gli studenti non voglio sentire di stare distanziati davanti alle scuole, col rientro previsto in Sicilia al 1 febbraio? E se è così, e se è questa mancanza di senso civico che si paventa, l’assessore all’istruzione del comune di Palermo ha pensato bene di prendere le contromisure: per garantire tutti s’intende e per fare valere il principio: a estremi mali estremi rimedi, anche se questi appaiono abbastanza accettabili.

E allora, riprendendo l’altro principio: fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, ha dato disposizione di pubblicare un avviso sul sito del Cesvop (il Centro di servizio per il volontariato) col quale si ricercano 300 volontari per assicurare una vigilanza antiassembramenti davanti agli istituti scolastici. 

Icotea

Si tratta, spiega l’assessore, di “una collaborazione richiesta al Cesvop  che si è manifestato disponibile ad essere al fianco dell’Amministrazione Comunale per assicurare l’ingresso e all’uscite delle scuole il rispetto delle regole anti Covid, a garanzia del bene comune e della salute pubblica”.

L’avviso pubblico è rivolto alle associazioni e gli enti di Terzo settore palermitani, i quali, se sono interessati, possono dare la propria disponibilità all’assessorato compilando un modulo online entro il 29 gennaio 2021 ore 11. 

Il Comune, in seguito, contatterà l’associazione/ente e indicherà la scuola in cui svolgere il servizio. Sarà poi cura delle singole istituzioni scolastiche procedere alla stipula dei relativi protocolli di intesa.