Home Didattica Cittadinanza europea: ok del Senato per inserirla nei programmi

Cittadinanza europea: ok del Senato per inserirla nei programmi

CONDIVIDI

A seguito della iniziativa del senatore Francesco Molinari (IDV) la Commissione Politiche dell’Unione europea del Senato ha espresso il proprio parere sul disegno di legge finalizzato all’introduzione dell’insegnamento di Costituzione e cittadinanza europea nelle scuole dell’obbligo.

Cittadinanza europea: tappa decisiva

Viva soddisfazione è stata espressa dal senatore dell’IDV: “È una prima tappa del percorso di affermazione dell’importanza decisiva dell’educazione civica, dell’educazione alla legalità, al rispetto e alla tolleranza nella formazione del giovane cittadino”.
“Il mio disegno di legge  – spiega Molinari – mira a introdurre nelle scuole dell’obbligo l’insegnamento e il processo formativo con cui gli studenti acquisiscono la consapevolezza di diventare soggetti attivi e protagonisti della comunità europea informata ai principi e ai valori della Costituzione italiana e delle norme dell’Unione europea”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Quattro ore al mese e formazione per i docenti

La proposta entra anche nel dettaglio: l’insegnamento dovrà essere articolato su un orario di almeno quattro ore mensili con votazione finale a cura di docenti adeguatamente formati.
Il ddl prevede anche specifiche iniziative di formazione del personale docente che saranno finanziate con risorse del Fondo sociale europeo 2014-2020.