Home Archivio storico 1998-2013 Generico Classe 19/A: decentramento delle prove scritte in Sicilia

Classe 19/A: decentramento delle prove scritte in Sicilia

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il problema è nato in seguito all’alto numero di partecipanti per il concorso a cattedra, per esami e titoli, per la classe 19/A, Discipline giuridiche ed economiche. Sono, infatti, 14.235 le domande presentate in Sicilia per tale disciplina, e ciò lascia presumere un arrivo massiccio di concorrenti.
Per evitare gli evidenti problemi logistici, quali disagi al traffico urbano, alla popolazione scolastica e agli stessi candidati, che provenendo da altre province sarebbero costretti a soggiornare a Palermo, il Sovrintendente Scolastico, Dott. Michele Calascibetta, in seguito ad una conferenza tenuta con i Provveditori agli Studi della Sicilia, ha deciso che i candidati sosterranno le prove scritte nella provincia di residenza.
La data delle prove d’esami è rimasta invariata al 15 e al 16 febbraio 2000.
I candidati non residenti in Sicilia, invece, sosterranno le prove scritte nella provincia di Palermo. L’elenco delle sedi d’esame delle nove province siciliane, con la loro esatta ubicazione e con la precisa indicazione della destinazione dei candidati distribuiti in ordine alfabetico tra le varie sedi, sarà pubblicato dieci giorni prima della data fissata per le prove all’albo dei vari Provveditorati agli Studi.
Le domande presentate per la classe 19/A nelle nove province siciliane sono:
Agrigento 1.524; Caltanissetta 789; Catania 2.847; Enna 393; Messina 2.475; Palermo 3.319; Ragusa 628; Siracusa 961; Trapani 1.106; residenti in altra Regione 193.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese