Home I lettori ci scrivono Come ottenere un lavoro senza esperienza!

Come ottenere un lavoro senza esperienza!

CONDIVIDI
  • Credion

In tutti questi anni da precario nella scuola, non ho mai assistito a una roba del genere, così devastante, che pensando alla storia della scuola Italiana da Casati alla GIANNINI(107), uno che non ci sta dentro, non ci crederebbe allo scempio che sta capitando alla scuola.

Servilismo, incoerenza, ipocrisia…  sono le parole d’ordine verso il grande capo nella scuola italiana da sempre, incapacità dei collaboratori zimbelli di esprimere le loro posizioni in contrasto con il capo supremo, nessuna opposizione, ma soltanto capaci a dire: “ZSi Badrone!”… Come i raccoglitori di pomodori o di cotone, tutti senza dignità e senza ONORE. Il Re è sempre più ignudo!

Icotea

Solo ipocrisie, mistificazioni, sotterfugi. E adesso, che IL BOSS, decide anche della mancetta o della paghetta, da dare ai più lacchè, ai più servili, ai più corrotti moralmente ed economicamente, se né vedranno delle belle nel covo della scuola delle vipere! 

Con il concorso per ambiti, sta ora, dopo tutti i misfatti compiuti, reclutando schiavi (i membri delle commissioni) e ha preparato algoritmo per assumere inesperti in base all’età anagrafica…

E sì! E’ proprio così! Lo Stato democratico assume novellini, principiati! Per poi raccontare che grazie alla loro esemplare selezione, l’Italia è il paese con gli insegnanti più giovani nel mondo! A dimostrazione di questo c’è primo indizio, quello di aver messo i candidati nelle varie aule in base alla data di nascita e non in ordine alfabetico, non è anomalo tutto questo?

Poi chiede anche ai quasi sessantenni di giudicare i futuri “sprovveduti” insegnati pagandoli 9 lire, ma questo non è un altro indizio che le prove saranno corrette alla buona, come la scuola di Renzi!… O addirittura non verranno corrette affatto?

Vorrei che qualcuno mi convincesse, mi dimostrasse, m’indicasse quale azienda al mondo in qualsiasi settore economico, organizza una selezione, quando i dipendenti ce li ha già e sono stati formati con anni di precariato, ed ora vuole fare un ulteriore selezione? Dove sta la logica in tutto questo? Qual è il vero obiettivo di quest’operazione?

Peggiorare la scuola ed eliminare i vecchi? O assumere novizi per migliorarla?  Ma come si fa a migliorala se questi non sono mai entrati in classe? E come se un imprenditore di un hotel-ristorante, non ha mai ricevuto lamentela verso i propri dipendenti precari e ora invece di proporgli un Contratto a TI, insieme a inesperti giovani li sottopone a una selezione.

Ma tutto questo non è un altro indizio per dire che la percentuale dei giovani disoccupati è diminuita?… E via di spot pubblicitari!

Immaginate l’impresa più efficiente e competitiva al mondo che per anni ha permesso a lavoratori di prestare nel suo interno una mansione, una funzione, e ora invece di assumerli a TI li vuole eliminare fisicamente e professionalmente.

Arrivano i novellini! I pivellini! E non che debba essere del tutto un male, se questi fossero migliori di quelli che sta “licenziando” definitivamente!

Ma, quello che io contesto è l’illogicità dell’operazione, è la truffa organizzata per allontanare quelli che per anni hanno permesso al Miur di non chiudere bottega!

Immagino un precario che insegna scienze motorie da anni 20/25 e che ora deve dimostrare di sapersi approcciare con l’uso delle tecnologie o deve insegnare la sua materia in inglese o francese, oppure deve… Ma a che cosa serve tutto questo?

Lo stesso per i prof. di sostegno! A cosa serve sapere una lingua straniera, o l’utilizzo della tecnologia o saper preparare un’UDA, se invece servono competenza per la lettura in braille o LIS.

E tu datore di lavoro l’hai in panchina l’esperto, quello preparato, formato e competente che sono anni che lavora con bimbi H, e ora vuoi assumere un principiante, che però conosce il tedesco, ma purtroppo non ha mai compilato un PEI?

Questa non è una buona scuola!  Questo è un modo per assumere inesperti! Lo so è difficile, ma mi assicuro vi renderà liberi, non presentatevi al concorso, ho una strana sensazione… tutto è già deciso!

Pensate come siamo messi! Ho ricevuto proprio stamattina una mail, dalla scuola dove sto sostenendo l’anno di prova, per una proposta di supplenza fino al 30 giugno di 18 ore sul sostegno!