Home Archivio storico 1998-2013 Generico Come rivelare i raggi cosmici in classe

Come rivelare i raggi cosmici in classe

CONDIVIDI


Il Progetto prevede lo studio degli eventi cosmici di altissima energia ( Eee – Extreme energy events), come ad esempio lo studio dei "muoni", particelle identiche agli "elettroni", ma 200 volte più pesanti, e delle loro conseguenze che vanno dalle variazioni climatologiche, alle mutazioni genetiche e alla interazione tra "buchi neri" per non citare che alcuni esempi delle problematiche legate al loro studio.
Una materia che affascina i giovani e non solo loro, sopratutto per il coinvolgimento delle scuole che il Progetto prevede con la costruzione di un rivelatore Mrpc nelle scuole che vi aderiranno.

Agli studenti verrà dato il materiale di base perché si rendano conto di come si passa da un tipo di materiale apparentemente inservibile, a uno strumento di altissima precisione e i dati che verranno raccolti saranno un contributo originale per lo studio dei raggi cosmici appartenenti alla classe Eee.

Obiettivo del Progetto Eee è quello di "portare la Scienza nel cuore dei giovani attraverso un’azione di incentivazione culturale diretta, che nasce quando i ragazzi sentono di essere diventati protagonisti nella costruzione di uno strumento e nella elaborazione di dati che sono alle frontiere del pensiero scientifico".
E sempre per favorire la crescita del pensiero scientifico il 7 e l’8 maggio 2004, Rai Educational ha dedicato alcune edizioni di "Explora, la Tv delle scienze" riprese nell’aula multimediale dello stand del Miur all’Expo dell’Educazione e del Lavoro – Fiera di Milano, 27/30 aprile 2004.

Per ulteriori informazioni rivolgersi ai competenti Centri servizi amministrativi.

Icotea