Home Generale Comuni: il Miur ci coinvolga nella task force della fase 2

Comuni: il Miur ci coinvolga nella task force della fase 2

CONDIVIDI
webaccademia 2020

È stata lanciata, da parte della presidente della commissione Istruzione Anci, una richiesta al Miur per un maggiore coinvolgimento dei comuni: “Il tema della scuola dovrà essere trattato come prioritario e ANCI dovrà far parte della task force sulla ripartenza della scuola del MIUR per preparare la cosiddetta ‘fase 2’, alla quale l’Associazione sta chiedendo ufficialmente di far parte con una lettera che sta partendo in queste ore”.

L’importanza dei comuni

“I Comuni – ha sottolineato – sono i titolari dei servizi di supporto alla scuola: refezione scolastica, trasporto, educatori di sostegno e per il diritto allo studio. Spesso sono gestori di servizi educativi della prima infanzia, direttamente o attraverso appalti di servizio o convenzioni, gestiscono e organizzano una parte rilevante della scuola dell’infanzia. Per questo ci aspettiamo di essere coinvolti nelle decisioni che il Governo vorrà prendere per la fase due”.

La scuola parte significativa di ogni comune


“La scuola – ha aggiunto la presidente – è una parte significativa della vita delle città e la loro chiusura protratta approfondisce i divari sociali e le diseguaglianze. Non si può non riflettere su cosa avverrà nelle nostre comunità civiche con il rientro dei genitori al lavoro e le scuole ancora chiuse. Si deve lavorare ora per costruire insieme un piano per la riapertura di asili e scuole che sia adeguato ai bisogni dei bambini e degli adolescenti pur nel rispetto delle misure. Chiediamo alla Ministra di poter contribuire come ANCI con la nostra rete di assessori alla concreta definizione delle soluzioni organizzative e amministrative che riguardano la scuola partecipando alla task force istituita presso il ministero dell’istruzione”.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

Preparazione concorso ordinario inglese