Home I lettori ci scrivono Con queste premesse non si va da nessuna parte

Con queste premesse non si va da nessuna parte

CONDIVIDI
  • Credion
Condivido pienamente l’articolo di Anna Maria Bellesia (“Scuola: gli esclusi e i forzati di un sistema schizoide e schizzato”) dove si evidenziano le contraddizioni di una scuola con molti docenti vecchi e demotivati, costretti a restare a scuola fino a 67 anni senza scatti e senza stimoli, e decine di migliaia di giovani insegnanti preparati, vincitori di concorso e/o abilitati con i Tfa, che non possono entrare nella scuola.
Due giorni fa Renzi ha fornito un indirizzo e-mail da utilizzare per segnalare i problemi della scuola. Avrei voluto scrivere un libro per elencarli, ma in una e-mail, se vuoi che te la leggano, non devi superare le due righe. Ho scelto di sintetizzare quello che è, a mio parere, il problema principale e, parlando della scuola secondaria (dove io insegno), gli ho scritto che l’età media dei docenti è di 54 anni e senza un rinnovo consistente del corpo docente nessuna riforma può attecchire. La leggerà?