Home Attualità Concorso al via, sulla DaD misure diversificate da regione a regione

Concorso al via, sulla DaD misure diversificate da regione a regione [VIDEO]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Lucia Azzolina non ha ceduto e oggi il concorso straordinario prende avvio. Ancora fino a ieri si sono susseguiti i tentativi per convincere la Ministra a fermare la procedura e non sono mancati appelli alle Regioni.
Ma il senatore della Lega Mario Pittoni ha spiegato che le Regioni non hanno la possibilità di intervenire sulla questione.
Le Regioni però si stanno facendo sentire: Campania e Piemonte hanno vinto davanti al TAR contro il tentativo del Governo di bloccare le loro ordinanze.
Altre regioni stanno intervenendo con ordinanze che modificano disposizioni nazionali.
Il Lazio ha stabilito che dalla prossima settimana il 50% degli studenti delle secondarie di secondo grado seguiranno le lezioni a distanza.
In Lombardia la DaD riguarderà tutti gli studenti delle secondarie di secondo grado, in Piemonte l’obbligo si estende al 50% dalla II alla V.
Il M5S polemizza: “È gravissimo che vi siano regioni che per  i propri ritardi, sospendano le attività didattiche in presenza”.

Ci sono anche novità importanti. La prima è che nel pomeriggio si apre il tavolo di confronto per la sottoscrizione del contratto integrativo sulla didattica a distanza, la seconda è che per mercoledì 28 è in programma un incontro fra la Ministr a e i sindacati su svariate questioni tra le quali il rinnovo del contratto nazionale.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese