Home Concorsi Concorso infanzia e primaria, Bussetti: “In palio 16 mila posti”

Concorso infanzia e primaria, Bussetti: “In palio 16 mila posti”

CONDIVIDI

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, è intervenuto nel corso di videoforum organizzato dal quotidiano “La Repubblica”.
Tanti gli argomenti trattati dal titolare di Viale Trastevere. Bussetti ha parlato anche del concorso ordinario infanzia e primaria: “Primaria e infanzia siamo quasi pronti per il bando. 16mila posti”.

Quindi, i posti in palio per il prossimo concorso infanzia e primaria saranno di più rispetto a quanto prospettato in precedenza, che erano 10.183 posti. Questi, tuttavia, dovrebbero essere attivati solo nelle Regioni che presentano disponibilità di posti e nelle quali le graduatorie di merito del 2016 siano esaurite o con scarsa capienza.

Concorso infanzia e primaria: chi potrà partecipare

Certamente sarà il bando a fissare ogni aspetto relativo al concorso. Per il momento abbiamo una bozza del decreto che il Ministero ha mostrato ai sindacati, che fornisce un quadro generale della situazione.
Così come riportano le bozze del decreto, per accedere al concorso ordinario infanzia e primaria sarà necessario possedere il diploma magistrale, liceo socio-psico pedagogico e diploma sperimentale ad indirizzo linguistico conseguiti entro l’a.s.2001/02.
Inoltre potranno partecipare i candidati in possesso della laurea in Scienze della Formazione o analogo titolo estero equipollente.

ICOTEA_19_dentro articolo

Concorso infanzia e primaria: possibile preselettiva

Come visionato dalla bozza di Decreto ministrale, nel caso in cui le domande siano superiori a tre volte il numero dei posti, ci sia una prova preselettiva. La procedura concorsuale si articolerà in una prova scritta ed una prova orale.

Quindi è possibile che prima delle prove ci possa essere una preselettiva computer based, unica per tutto il territorio nazionale, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo, di conoscenza della normativa scolastica, nonchè della conoscenza della lingua inglese di livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Concorso infanzia e primaria: la prova scritta

Chi supera l’eventuale prova preselettiva accederà alla prova scritta, della durata di 180 minuti e saranno così sviluppati:

– Per quanto riguarda i posti comuni ci saranno due quesiti aperti sulle tematiche disciplinari culturali e professionali della scuola primaria e dell’infanzia.

– Per i posti di sostegno due quesiti aperti inerenti le metodologie didattiche da applicarsi agli alunni con disabilità.

– Sia per i posti comuni che di sostegno, ci sarà una batteria di otto quesiti a risposta chiusa volto alla verifica della comprensione della lingua inglese di livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Concorso infanzia e primaria: la prova orale

La prova orale, a cui possono accedere i candidati che hanno superato la prova scritta, avrà una durata di 30 minuti e per i posti comuni verterà sull’accertamento della preparazione sui contenuti dell’allegato A (programmi da studiare).

Per quanto riguarda i posti sul sostegno, oltre a verificare le conoscenze sempre in merito all’allegato A, metterà in risalto la preparazione del candidato nelle attività di sostegno agli alunni con disabilità.

Concorso infanzia e primaria: valutazione delle prove

Le commissioni dispongono in totale di 100 punti40 per la prova scritta; 40 per la prova orale20 per i titoli.

Bozza del decreto ministeriale concernente il concorso per titoli ed esami per l’accesso al ruolo per i docenti di infanzia e primaria (clicca qui)

Tabella titoli (clicca qui)

Requisiti dei componenti delle commissioni giudicatrici (clicca qui)