Home Concorsi Concorso scuola secondaria: siamo in dirittura d’arrivo?

Concorso scuola secondaria: siamo in dirittura d’arrivo?

CONDIVIDI

Il concorso ordinario scuola secondaria di primo e secondo grado sembrerebbe in dirittura d’arrivo

La pubblicazione in gazzetta ufficiale del 18 gennaio 2022 del decreto modificativo del 499 del 2020 e l’indicazione del 7 febbraio come termine ultimo per presentare la domanda per far parte delle commissioni giudicatrici, lasciano pensare con molta probabilità, che tra la fine di febbraio e i primi di marzo si dovrebbe svolgere la prova scritta.

Icotea

Chi può partecipare

Sono ammessi a partecipare solo i candidati che si sono iscritti nel 2020 ad eccezione dei candidati alle classi di concorso STEM; alle prove di dette classi di concorso possono presentare domanda chi non ha superato il concorso di luglio 2021 e i nuovi laureati in possesso dei requisiti.

Prova scritta

La prova scritta, computer-based consiste nella somministrazione di cinquanta quesiti a risposta multipla sulle discipline riguardanti alla classe di concorso.  I quesiti vertono sui programmi previsti dall’allegato A al decreto del Ministro dell’istruzione n° 326 del 2021. Ciascuna domanda, il cui ordine è casuale per ogni candidato, è seguita da quattro risposte, di cui solo una è corretta.

Posto comune

·        quaranta quesiti sulle discipline riguardanti alla classe di concorso;

·        cinque quesiti sulla conoscenza della lingua  inglese al livello b2;

·        cinque quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi  elettronici multimediali.

Posto sostegno

·        quaranta quesiti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati all’inclusione scolastica;

·        cinque quesiti sulla conoscenza della lingua  inglese al livello b2;

·        cinque quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi  elettronici multimediali.

Classi di concorso lingua inglese

·        quarantacinque quesiti sulla conoscenza della lingua  inglese al livello b2;

·        cinque quesiti sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi  elettronici multimediali.

Valutazione

La prova ha una durata massima di 100 minuti, fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi per i candidati di cui all’art. 20 della legge 5 febbraio  1992, n. 104 è valutata al massimo 100 punti ed è superata da chi consegue il punteggio minimo di 70 punti,

Data e sedi

La data e le sedi dove dovranno recarsi i candidati per eseguire la prova scritta, saranno pubblicate nei siti degli uffici scolastici regionali dove si è presentato la domanda, almeno15 giorni prima; la pubblicazione nel sito ha valore di notifica a tutti gli effetti.

Mancata presentazione

 I candidati dovranno presentarsi muniti di:

·        documento di riconoscimento in corso di validità;

·        del codice fiscale;

·        della certificazione verde COVID 19;

·        della ricevuta  di  versamento del contributo previsto.

La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, anche se per caso fortuito o a causa  di  forza  maggiore, comporta l’esclusione dalla procedura concorsuale.

Prova orale

24 ore prima del giorno fissato per la prova orale, il candidato estrae l’argomento da trattare nella simulazione di una lezione che deve contenere la progettazione di un’attività didattica, comprensiva dell’illustrazione delle scelte contenutistiche, didattiche e metodologiche compiute e di esempi di utilizzo pratico delle tecnologie .

Per alcune classi di concorso è prevista una prova pratica (cfr. allega A decreto 326 del 2021)

Valutazione prova orale

La prova orale è superata dai candidati che conseguono il punteggio minimo di 70 punti su 100.

Sede d’esame orale

La prova orale si svolge nella regione responsabile della procedura concorsuale, nella sede individuata dall’Ufficio Scolastico Regionale di competenza.

Abilitazione

Il superamento di tutte le prove concorsuali, attraverso il conseguimento dei punteggi minimi costituisce , abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso.

Graduatoria finale

Le commissioni preposte terminano il loro compito con la formulazione della graduatoria dei candidati che hanno superato tutte le prove con l’aggiunta dei titoli previsti dall’allegato B al decreto 326 del 2021

Punteggio massimo raggiungibile

Il punteggio massimo raggiungibile da un candidato è di 250 punti dato dai seguenti parziali: 100 prova scritta, 100 prova orale e 50 titoli.