Home Attualità Continuano le segnalazione di studenti con tutti 10 in pagella

Continuano le segnalazione di studenti con tutti 10 in pagella

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Continuano ad arrivare alla nostra redazione le segnaliazioni di studenti di scuola primaria e di secondaria di primo grado che hanno riportato tutti 10 in pagella.

Sono ben tre le alunne segnalate dalla scuola secondaria di primo grado “Ippolito Nievo” di Pienza (SI).
La più piccola è Elena Falchi (classe prima della secondaria), “sempre pronta – scrivono i docenti –  e interessata a tutte le discipline, distintasi per puntualità e correttezza sia in presenza sia a distanza”.
Tutti 10 anche per la sorella maggiore Gaia Falchi che ha conseguito la licenza media dopo un eccellente percorso scolastico.
La terza segnalazione è per Celeste Maramai, sempre della classe terza, anche lei con un bel 10 e lode finale.

Dalla primaria “Torrione” dell’Aquila arrivano 5 segnalazioni:
Agnese Marziale
Marta Ciuffetelli
Chiara Ludovici
Filippo Prospero
Tommaso Pelini
“I cinque alunni – scrive una delle loro insegnanti – hanno frequentato la classe quinta e hanno sempre profuso un notevole impegno in tutti gli ambiti disciplinari; si sono sempre mostrati collaborativi con tutti i docenti e particolarmente disponibili ad aiutare ed incoraggiare i compagni più bisognosi, contribuendo ad innalzare la motivazione allo studio”.

ICOTEA_19_dentro articolo

La mamma di Antonio Rossano ci segnala il caso di suo figlio che ha frequentato quest’anno la scuola media “Verdi” dell’Istituto Tommaseo di Torino.
Antonio frequentava la classe prima a indirizzo musicale in una scuola media di Bari, poi si è trasferito con la famiglia a Torino, lasciando il suo gruppo scout e la sua squadra di basket.
“Insomma – racconta la mamma – avevamo paura che fosse davvero dura per lui sintonizzarsi in una nuova realtà scolastica e in una città, per molti aspetti, diversa da quella di provenienza”.
Ma le cose sono andate bene. I risultati scolastici sono ottimi e ha anche continuato il suo impegno nel basket, iniziando a giocare in una squadra locale a livello agonistico e diventando anche arbitro della Fip (Federazione italiana pallacanestro).

Dalla secondaria “Elsa Morante” di Garbagnate Milanese una docente segnala 4 studenti che hanno conseguito la licenza media con il 10 con lode.
Angelo Francesco Addonizio, che tra l’altro ha vinto tre concorsi letterari banditi dalla scuola e si è classificato nei primissimi posti tutti e tre gli anni nel Concorso Kangourou.
Christian Farinella –  sottolinea la docente – è un alunno dotato di grande forza di volontà e di interesse per l’approfondimento e lo studio di tutti gli argomenti proposti, sempre collaborativo e disponibile con coetanei e docenti ed ha rappresentato un valido punto di riferimento per i compagni di classe”.
Chiara Alfano si è contraddistinta tra l’altro per aver vinto un concorso bandito dall’associazione Garbagnatese Scuola x Scuola = Solidarietà,  producendo un bellissimo filmato relativo alle tematiche ambientali.
Ilaria Susato ha sempre partecipato con costanza alle lezioni, collaborando con compagni e docenti e si è messa in evidenza per essere in grado di comunicare contenuti anche complessi sando un linguaggio ricco e appropriato.

Dieci con lode strameritata anche per Emma De Bernardi, della classe terza della Secondaria di primo grado di Leggiuno (VA), che nel corso dei tre anni ha sempre avuto un rendimento molto alto, frutto di un impegno continuo in tutte le materie.

Una segnalazione anche da Lanciano, dove Annalaura Diana ha conseguito la licenza media con il massimo dei voti

Dal comprensivo “Gullo” di Cosenza ci segnalano tre studenti della secondaria.
Martina Cardamone Martina (classe prima) si è contraddistinta per la sua maturità e il suo impegno costante e proficuo in tutte le discipline, è iscritta al corso ad indirizzo musicale e suona il clarinetto.
Manuel Francesco Crispino (classe seconda), nell’attività a distanza si è adoperato come di compagni in difficoltà; è iscritto al corso ad indirizzo musicale, suona il flauto e riveste un ruolo importante nell’orchestra scolastica.
Emilio De Luca (classe terza), appassionato di scrittura, si è distinto nel concorso “ Più unici che rari” con il migliore elaborato della sua classe in cui analizza “La vita è bella” di Benigni con particolare profondità .

Sono tre gli alunni della classe quinta B della primaria di Foglianise che hanno avuto tutti 10: Adriana Maria Barbato, Lorenzo Meoli e Zoe Viola.

Giovanni Rotolo ha conseguito la licenza media presso il comprensivo “Alberico Gentili” di Palermo ottenendo anche la lode. Scrive un suo docente: “E’ fortemente motivato dal suo lavoro, si applica con continuità, precisione e perseveranza. Sa organizzarsi autonomamente ed ha sempre mostrato capacità di progettazione e di coordinazione del lavoro di gruppo”.

Il Comprensivo “Don L. Milani” di Lamezia Terme ci segnala il caso dell’alunna  Mischelle  Gallo che ha portato a termine il suo percorso nella secondaria di primo grado di Platania con il 10 con la lode.
“Mischelle – scrive una sua docente – si è sempre distinta dal resto della classe per diligenza, impegno, volontà e tenacia nel partecipare al dialogo educativo; i suoi risultati sono stati ottimali in tutto il triennio, vincendo per tre anni di seguito la ‘Borsa di studio’ che viene erogata ai ragazzi più meritevoli della scuola”

Giuseppe Pio Potenza, classe seconda della secondaria di Pietragalla (PZ),ha sempre “utilizzato risorse e strumenti digitali in modo autonomo e costruttivo ed ha saputo riconoscere i propri punti di forza e le proprie criticità in relazione alla nuova modalità di fare didattica”.

Un caso “storico” è accaduto al Liceo Scientifico dell’IIS Savoia Benincasa di Ancona, dove per la prima volta una studentessa ha riportato tutti 10 in pagella, al terzo anno e per giunta in un indirizzo molto difficile e impegnativo, il Cambridge International.
Nicole Messina, questo il nome della ragazza, ha frequentato un indirizzo in cui gli studenti seguono tre materie in più rispetto allo scientifico base (inglese, matematica e biologia), e tutte in inglese, con docenti di madrelingua.
“E non finisce qui – sottolinea una sua insegnante – perché proprio durante il periodo di emergenza causato dal Coronavirus ha ottenuto un altro risultato di grande rilievo, si è classificata seconda ai Giochi Regionali della Chimica”.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese