Home Attualità Covid a scuola, in Francia cade l’obbligo di mascherine e Green pass:...

Covid a scuola, in Francia cade l’obbligo di mascherine e Green pass: l’Italia invece prende tempo

CONDIVIDI

Lunedì 14 marzo è una data importante per le scuole della Francia: la riduzione di casi Covid (ma non negli ultimi giorni) ha infatti indotto il Governo transalpino a cancellare sia l’obbligo della mascherina negli istituti scolastici che quello del Green pass per accedervi.

La decisione fa seguito a quella, di inizio febbraio, di togliere le mascherine obbligatorie all’aperto. Dal 14 marzo, oltre che nelle scuole, cadrà l’obbligo della mascherina anche nei cinema, teatri, ristoranti, negozi e supermercati.

Icotea

Ma alcuni obblighi rimangono

La protezione del volto rimarrà invece obbligatoria sui trasporti pubblici e negli ospedali. Il ministero dell’Educazione raccomanda poi la mascherina ai “casi contatto, all’interno, fino a 7 giorni dopo la dichiarazione del caso” originario.

Il Green pass potrà invece essere imposto ai dipendenti dai datori di lavoro.

La decisione di eliminare la mascherina e parzialmente l’obbligo vaccinale per i lavoratori ha destato delle polemiche: in Francia, infatti, la media di positività al Covid degli ultimi sette giorni è stata di 65.250 casi, contro i 50.646 di una settimana fa, anche se non sembra vi siano stati effetti sui servizi di rianimazione negli ospedali.

La situazione in Italia

E in Italia? Come abbiamo avuto modo già di scrivere, il nostro Paese ha assunto una linea decisamente più cauta. Eppure, i dati sono confortanti: l’ultimo monitoraggio settimanale del ministero dell’Istruzione, del periodo 28 febbraio-5 marzo, ha riscontrato il 97,5% degli alunni e docenti presenti in classe.

Se a fine mese in Italia cesserà lo stato di emergenza, per la scuola non dovrebbe infatti cambiare molto: l’obbligo vaccinale per gli insegnanti e il personale Ata, ad esempio, rimarrà in vigore sino ad inizio estate (mentre i diretti interessati preferirebbero che si cancellasse dal 1° aprile, come pure alcune associazioni o sindacati, come l’Anief).

Anche l’imposizione delle mascherine dovrebbe essere confermata sino alla fine dell’anno scolastico.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook