Home Attualità Covid, Crisanti: “Alcune varianti del Covid totalmente invisibili ai test rapidi”

Covid, Crisanti: “Alcune varianti del Covid totalmente invisibili ai test rapidi”

CONDIVIDI

Il microbiologo dell’azienda ospedaliera di Padova Andrea Crisanti torna a parlare della diffusione del Covid e lancia un allarme riguardo le temute varianti. Lo ha fatto intervenendo a ‘Buongiorno su Sky Tg 24’:

Inserire i test rapidi nell’indice di positività è uno sbaglio – afferma Crisanti – alcune varianti del Covid sono totalmente invisibili ai test rapidi, gli errori tollerati prima, non possono esserlo adesso perchè la variante inglese ha un’infettività molto elevata. Basta un piccolo sbaglio per essere infettati”.

Icotea

Le misure da adottare anche in zona gialla sono importanti spiega il direttore del Laboratorio di microbiologia e virologia, perchè “se non ci spostiamo, non si sposta neanche la variante. E anche se dovessero emergere nuove varianti, non bisogna permettere che si diffondano nel resto d’Italia”.

Sulle vaccinazioni, Crisanti ambisce alla somministrazione per tutti entro l’estate, un obiettivo ambizioso ma complicato, anche se la Gran Bretagna sta procedendo spedita. “Lo Sputnik usa una tecnologia molto simile a quella di AstraZeneca ma ci vorrebbe una verifica dell’Agenzia europea del farmaco”.

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook