Home Attualità Decreto legge Covid in Gazzetta Ufficiale, con regole aggiornate in fatto di...

Decreto legge Covid in Gazzetta Ufficiale, con regole aggiornate in fatto di obblighi vaccinali e quarantene

CONDIVIDI

Il decreto legge numero 24 approvato dal Consiglio dei Ministri la settimana scorsa in materia di “Disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell’epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza” è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 marzo.

L’articolo 8 riguarda il tema degli obblighi vaccinali e tocca anche la scuola.

Icotea

Viene infatti chiarito che fino al 15 giugno 2022, l’obbligo vaccinale si applica anche al personale scolastico del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei servizi educativi per l’infanzia, dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale e dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore.
Lo stesso articolo stabilisce che “la vaccinazione costituisce requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni da parte dei soggetti obbligati”.

L’articolo fissa le regole in materia di quarantene.

Negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia in presenza di almeno quattro casi di positività tra i bambini e gli alunni presenti nella sezione o gruppo classe, l’attività educativa e didattica prosegue in presenza per tutti e i docenti e gli educatori nonché gli alunni che abbiano superato i sei anni di età utilizzano i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con un soggetto positivo al COVID-19.
Nelle scuole primarie e nelle secondarie di primo e secondo grado in presenza di almeno quattro casi di positività tra gli alunni presenti in classe, l’attività didattica prosegue per tutti in presenza con l’utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 da parte dei docenti e degli alunni che abbiano superato i sei anni di età.
Gli alunni delle scuole primarie e secondarie posti in isolamento possono seguire l’attività scolastica nella modalità della didattica digitale integrata su richiesta della famiglia o dello studente, se maggiorenne, accompagnata da specifica certificazione medica attestante le condizioni di salute dell’alunno medesimo.

Il decreto verrà trasmesso alle Camere nei prossimi giorni per essere convertito in legge entro il prossimo 25 maggio.