Home Attualità Didattica a distanza: il Miur preme sull’utilizzo delle tecnologie

Didattica a distanza: il Miur preme sull’utilizzo delle tecnologie

CONDIVIDI
  • Credion

Considerato che la riapertura delle scuole con ogni probabilità si allontana, visti i casi e la diffusione del virus, il Miur spinge gli istituti a utilizzare l’e-learning per annullare la distanza fisica con i ragazzi.

Le nuove disposizioni

Ma sono pure arrivate nuove disposizioni alle segreterie e relativamente alle riunione degli organi collegiali, mentre si invitano gli esperti digitali, formati negli anni scorsi, a venire incontro le realtà rimaste indietro.
Allora, dirigenti scolastici, docenti, animatori digitali potranno e dovranno usare di più le potenzialità del registro elettronico, le classi virtuali, i canali digitali per produrre e condividere contenuti, mentre il ministero metterà a disposizione una casella di posta elettronica dedicata all’help desk delle scuole: [email protected]

Icotea

Le segreterie

Da sottolineare l’attenzione per il personale di segreteria che, purché in possesso di Pc e connessione, potrà lavorare da remoto e in particolare per chi è portatore di patologie pregresse o si muove con i mezzi pubblici oppure ha figli piccoli a casa.

Annullare i collegi

Interessante è infine quanto il ministero dichiara, e cioè di annullare tutte le riunioni degli organi collegiali e le assemblee degli studenti in programma da qui al 15 marzo, invitando a posticiparle o svolgerle da remoto.

E se qualche dirigete per recondito motivo volesse proprio organizzare «convocazioni non improcrastinabili», l’appello è di rispettare le norme igienico-sanitarie e di buon senso valide per tutti i luoghi aperti al pubblico.