Home Attualità Dilaga la violenza contro le donne

Dilaga la violenza contro le donne

CONDIVIDI

Ha un’età compresa tra i 34 e i 53 anni, è coniugata (47%), italiana (68%), con figli (68%) e un diploma di scuola media superiore (26%), occupata stabilmente.

Questo l’identikit della donna vittima di violenza nelle Marche che emerge dal rapporto annuale sul fenomeno redatto dalla Giunta regionale con i dati 2014 raccolti dall’Osservatorio regionale sulle politiche sociali in collaborazione con i cinque Centri antiviolenza (Cav), uno per provincia.

Icotea

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

Secondo quanto emerge, l’autore della violenza e dei maltrattamenti è un uomo di età compresa tra i 34 e i 53 anni (35%), italiano (65%), con livello di istruzione medio (scuola media superiore, 18%) e occupazione stabile (41%).

La tipologia di violenza denunciata conferma l’ordine di prevalenza: violenza psicologica e, a seguire, fisica, economica, stalking e sessuale.

La violenza domestica si conferma la più diffusa in assoluto, causata soprattutto dal marito, dal convivente o dall’ex marito. La presenza dei figli aggrava le conseguenze del fenomeno, innescando paura, ansia, calo dell’autostima e gravi conseguenze sul piano personale e sociale.