Home I lettori ci scrivono Dimissioni Lorenzo Fioramonti, alcune riflessioni

Dimissioni Lorenzo Fioramonti, alcune riflessioni

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Ministro Lorenzo Fioramonti con le sue dimissioni date in questi giorni ha certificato la non attenzione del governo Conte II verso la scuola, l’Università e la ricerca; ha certificato il fallimento dell’intera squadra MIUR (Ministro, viceministro e sottosegretari) nell’affrontare la “questione scuola”.

A questo punto, e per coerenza e dignità, dovrebbero dimettersi anche la viceministro Anna Ascani (PD) e i due sottosegretari Lucia Azzolina (5 Stelle) e Peppe De Cristofaro (LeU).

In pochi mesi l’intera squadra Miur ha scontentato tutte le categorie di docenti, ha creato ulteriori frizioni tra docenti.

ICOTEA_19_dentro articolo

In pochi mesi hanno fatto un lavoro pessimo e non sono stati in grado di far sentire la voce della Scuola nel Governo Conte, e a dirlo non sono io ma implicitamente lo stesso Fioramonti con le sue dimissioni e relative motivazioni.

Giovanna Anselti

Preparazione concorso ordinario inglese