Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Energia in gioco”

“Energia in gioco”

CONDIVIDI
webaccademia 2020
A conclusione del percorso didattico, basato sul kit multimediale distribuito gratuitamente alle scuole che hanno aderito all’iniziativa, scatta la fase del concorso per studenti suddiviso in due categorie (alunni del primo e del secondo ciclo), che vedrà le classi mettere in gioco competenze e creatività per misurarsi sul tema dell’energia.
Sono previste due prove e le classi possono decidere liberamente se partecipare a una sola oppure a entrambe).
Per la prova quiz, gli studenti si cimenteranno con 25 domande a risposta chiusa per dimostrare le “conoscenze energetiche” acquisite sulle cinque aree tematiche illustrate nel kit didattico: le fonti energetiche, le centrali, la rete di distribuzione, uso razionale e sicurezza elettrica, il nuovo mercato dell’energia.
La seconda prova riguarda un progetto con cui gli alunni pensano di poter valorizzare la centrale del proprio territorio, dal punto di vista ambientale (riqualificare l’ambiente circostante l’impianto, immaginando una pista ciclabile, un percorso natura, un orto botanico o altro), ludico (i ragazzi, ad esempio, potrebbero trasformare la centrale in un’inconsueta sede di tornei, mostre, eventi), sociale (con iniziative di pubblica utilità: una campagna di comunicazione per raccontare la centrale, laboratori e internetpoint ospitati nell’impianto, ecc).
Le proposte potranno essere anche di carattere tecnologico e spaziare comunque in altri campi. Inoltre, agli alunni viene richiesto di promuovere l’uso razionale dell’energia, diventando, per l’occasione, ideatori e realizzatori di una campagna di comunicazione che fa perno su slogan, depliant ed eventi, oppure presentando un progetto di razionalizzazione dei consumi pensato per la propria classe, scuola o abitazione.
Tutti gli elaborati e le risposte ai quiz dovranno pervenire, entro il 28 aprile, al Centro Coordinamento Energia in Gioco, Via Mascheroni 29 – 20145 Milano.
Per entrambe le modalità di partecipazione sono diversi i premi messi in palio per le scuole (sia a livello nazionale che territoriale), gli studenti e i loro insegnanti: lettori mp3, pc portatili, fotocamere digitali e stampanti, videocamere digitali, I-pod, vacanze studio e week end in una capitale europea.
Enel, inoltre, per le prime cinque scuole classificate di ciascun ciclo, offre un finanziamento, rispettivamente, di 6.000 euro alla scuola vincitrice, 3.500 euro alle seconde e terze classificate, 1.500 euro per quarto e quinto posto.
Quest’anno, inoltre, le classi potranno iscrivere il proprio progetto alla prova speciale: un’opportunità in più riservata a chi realizza un cortometraggio o scatta una foto, a chi scrive un racconto o a chi prepara un lavoro tecnico-scientifico. Le categorie, infatti, sono: cinema e fotografia, letteratura, scienza e tecnologia. Per i vincitori è prevista la visibilità dei loro progetti in ambiti culturali e divulgativi di interesse nazionale: ad esempio, i racconti saranno presentati al Festival della letteratura di Mantova e le relazioni o gli exhibit tecnico-scientifici al Festival della Scienza di Genova, mentre i cortometraggi verranno proiettati durante manifestazioni cinematografiche.
Per maggiori informazioni: numero verde 800-228722 (dal lunedì al venerdì, ore 9-13 e 14-18); e-mail [email protected] ; sito internet www.enel.it/energiaingioco.
Preparazione concorso ordinario inglese