Home Archivio storico 1998-2013 Generico Energie rinnovabili: impianti aperti ai cittadini

Energie rinnovabili: impianti aperti ai cittadini

CONDIVIDI
  • GUERINI


In particolare, nei giorni di sabato 15 e domenica 16 maggio avrà luogo la 4a edizione di "Impianti aperti ai cittadini": sarà possibile visitare gratuitamente, in tutta Italia, le grandi fattorie del vento, le centrali idroelettriche e geotermiche, gli impianti solari termici e fotovoltaici, i sistemi di teleriscaldamento geotermici o alimentati a biomassa.
Una lista di impianti aperti è presente sul sito internet (www.isesitalia.it) di Ises Italia, sezione dell’International Solar Energy Society. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con le associazioni di categoria e gli operatori del settore, che aprono i loro impianti al pubblico per far conoscere alcuni aspetti delle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili, i loro benefici ambientali ed economici e per far trascorrere due giornate nella natura. Sono previste iniziative collaterali (seminari, intrattenimenti, degustazioni, gite a cavallo e mountain bike) organizzate dai gestori degli impianti o dalle organizzazioni locali.

Oltre a questa iniziativa, Ises Italia propone a insegnanti e studenti delle scuole elementari, medie e superiori un’attività informativo-didattica sull’energia e le tecnologie solari, finalizzata a promuovere una più ampia "cultura del solare". Si tratta di un’iniziativa itinerante (Arte e tecnologie solari) a carattere storico, artistico e tecnico-scientifico, che ha come filo conduttore l’energia solare. Attraverso un percorso costituito da tavole a colori e installazioni dimostrative, si illustrano le strategie messe in atto fin dall’antichità per sfruttare l’enorme potenziale energetico del Sole ed i principi di funzionamento delle moderne tecnologie solari e rinnovabili, come il  fotovoltaico e le grandi turbine eoliche.
In questo modo si intende stimolare una riflessione sul ruolo che le tecnologie rinnovabili possono ricoprire nella nostra società per ridurre l’inquinamento e perseguire uno sviluppo sostenibile.

Per maggiori infomazioni contattare Ises Italia
(tel.06/77073610; e-mail [email protected], cliccabile da "Ulteriori approfondimenti").