Home Didattica Formazione docenti su inclusione, quali contenuti nel corso di 25 ore obbligatorie

Formazione docenti su inclusione, quali contenuti nel corso di 25 ore obbligatorie

CONDIVIDI

La formazione sull’inclusione degli alunni disabili è obbligatoria per legge – lo ricordiamo – e comporta la predisposizione di corsi da 25 ore, nell’ottica di garantire elevati standard di educazione e di apprendimento per tutti gli allievi, favorendo in classe un clima di inclusione, in contesti sempre più eterogenei e in presenza di minori con esperienze di disabilità anche importanti. 

Cosa studiare?

Cosa devono studiare i docenti? Da un lato, i recenti paradigmi sanitari descrittivi della condizione di salute del ragazzo o della ragazza, in ottica sistemica (bio-psico-sociale); dall’altro, i modelli didattici tradizionalmente più diffusi, da implementare mettendone a frutto il loro potenziale integrativo.

Icotea

Altrettanto fondamentale diventa raccordare la programmazione curricolare con i piani didattici individualizzati, nella prospettiva dello Universal Design for Learning, a livello progettuale, metodologico, pratico, valutativo, così da valorizzare la responsabilità e l’operatività collegiale dei docenti di classe.

Il corso per il singolo docente e il pacchetto per le scuole

Sul tema dell’inclusione, con focus sulla disabilità, il corso e-learning L’inclusione scolastica degli alunni con disabilità organizzato dalla Tecnica della Scuola, ente di formazione accreditato dal ministero dell’Istruzione.

Il corso consiste in 25 ore suddivise in 16 ore di videolezioni in modalità asincrona, 8 ore di attività in piattaforma in autoformazione con la possibilità di relazionarsi con i formatori attraverso un forum, 1 ora di test di valutazione.
Sarà possibile proporre quesiti di approfondimento all’interno di un apposito forum, attivo per 30 giorni dall’iscrizione.

VAI AL PACCHETTO SCUOLE