Home Formazione iniziale Formazione in servizio attraverso ambienti di blended e-learning

Formazione in servizio attraverso ambienti di blended e-learning

CONDIVIDI
  • Credion

Questo non può che avvenire attraverso ambienti di blended e-learning. Si ricorda che Il blended learning o apprendimento misto o apprendimento ibrido, nella ricerca educativa si riferisce ad un mix di ambienti d’apprendimento diversi. Esso combina il metodo tradizionale frontale in aula con attività mediata dal computer (ad esempio e-learning, uso di DVD, ecc.) e/o da sistemi mobili (come smartphone e tablet). Secondo i suoi fautori, la strategia crea un approccio più integrato tra docenti e discenti. Precedentemente, materiali basati sulla tecnologia hanno giocato un ruolo di supporto all’istruzione frontale. Attraverso un approccio blended learning, la tecnologia avrà un ruolo ancor più importante. Una formazione che sfrutti anche le potenzialità della rete e si inquadri nel modello blended potrebbe usufruire di molti vantaggi, tra i quali:

– Vantaggio di avere supporto all’apprendimento: materiale didattico, slide, materiale di approfondimento, programmi, calendari, agenda condivisa

– Vantaggio di gestione dell’apprendimento: costruzione di percorsi didattici, consegna on-line di lavori a scadenza, gestione online dei risultati degli esami e delle prove in itinere, etc.

Icotea

– Vantaggio di azioni di tutoraggio

– Vantaggio di interazione: chat, forum, posta, news