Giornata della memoria, Anna Sarfatti e il suo libro per bambini e docenti sulla shoah

CONDIVIDI

L’associazione Gessetti Colorati propone un’intervista a Anna Sarfatti, insegnante e scrittrice. Per commemorare la giornata della memoria, la docente ha dedicato un libro L’ albero della memoria. La Shoah raccontata ai bambini.

Nell’intervista la docente parte dal significato di “memoria” per poi spiegare in maniera chiara cos’è stata la shoah. Per rendere la narrazione della storia ancora più vicina ai bambini e alle bambine, Anna Sarfatti riporta alcuni avvenimenti che avvenivano proprio nelle scuole, con la discriminazione degli alunni e non solo.

Icotea

La scrittrice, cita anche l’articolo 34 della Costituzione: “La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita”. E commenta: “Il lavoro di ricucitura che è stato fatto da chi ha scritto la Costituzione ha voluto annullare questa cosa terribile che era stata fatta con la legge che escludeva i bambini ebrei dalle scuole. Con questo articolo si è voluto dire che la scuola è aperta a tutti includendo in questo “tutti” qualsiasi bambino e bambina indipendentemente dalla religione, dalla lingua che parla, dall’origine, dal colore della pelle, dalle condizioni sociali. La scuola italiana di oggi è aperta a tutti e sta a noi difendere questo principio fondamentale”.