Home Archivio storico 1998-2013 Generico Gli alunni si confrontano sulla Costituzione Europea

Gli alunni si confrontano sulla Costituzione Europea

CONDIVIDI
  • Credion


Gli studenti italiani e polacchi interessati a partecipare dovranno redigere, nelle rispettive lingue, un articolo di tipo giornalistico (lunghezza compresa fra 800 e 1.000 parole) sul tema "L’Unione europea dovrebbe avere una costituzione?". La partecipazione è consentita sia a livello di classe che individualmente e l’argomento è di particolare attualità, viste le prospettive di approvazione della futura Costituzione europea dopo lo stop dello scorso dicembre.
Il regolamento del concorso è stato pubblicato sul sito ufficiale dell’azione DiaNE (
www.diane-europe.it, cliccabile da "Ulteriori approfondimenti"). Gli alunni dovranno inviare gli articoli in formato elettronico, indicando anche generalità e recapiti, entro il 14 maggio 2004 al seguente indirizzo internet: [email protected].
I lavori pervenuti saranno giudicati, tenendo conto del carattere informativo del contenuto e della capacità divulgativa della forma, da due distinte giurie (una per gli elaborati provenienti dall’Italia, l’altra per quelli inviati dalla Polonia) composte da giornalisti ed esperti delle tematiche comunitarie.
Gli autori dei due articoli giudicati migliori (uno per ciascuno dei due Paesi) vinceranno un soggiorno, per uno studente ed un insegnante, a Genova, nominata "capitale europea della cultura per il 2004". Nel capoluogo ligure a giugno si svolgerà la cerimonia di premiazione, nel contesto delle manifestazioni di Genova 2004; l’occasione rappresenterà anche un momento di incontro e di dibattito sul futuro dell’Unione Europea dopo l’ingresso di dieci nuovi Stati.

Per maggiori informazioni sul concorso, che si colloca nell’ambito dell’azione DiaNe, la quale si propone di rilanciare il dialogo sull’Europa fra studenti e insegnanti delle scuole medie superiori italiane e polacche, rivolgersi al "Centro In Europa" (tel. 010/586716; e-mail
[email protected], cliccabile da "Ulteriori approfondimenti").