GPS 2022, come compilare la domanda?

CONDIVIDI

Il nuovo appuntamento settimanale con la rubrica “A domanda risponde” curata dal prof. Lucio Ficara, esperto di normativa scolastica. Una serie di risposte alle domande poste dai lettori sull’aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze e su come compilare la domande delle GPS.

DOMANDA n. 1

Icotea

Se l’aspirante supplente vuole inserirsi in GPS con il solo titolo di laurea e i 24 CFU per una data provincia e per una data classe di concorso, come deve fare nella compilazione della domanda?

RISPOSTA

Per inserirsi in una data provincia e per una data classe di concorso, avendo solo la laurea (con tutti i crediti previsti dalla normativa) e i 24 CFU, l’aspirante deve entrare sul sito del Ministero e selezionare il link “Graduatorie provinciali e di Istituto di supplenza per gli aa.ss. 2022/2023 e 2023/2024”. Una volta entrato nell’area per l’inserimento della domanda, dopo avere letto la normativa di riferimento, si accede alla sezione per la scelta della provincia.

Si seleziona da un menù a tendina la provincia desiderata e si fa un clic su “avanti” per accedere alle informazioni anagrafiche e facendo ancora “avanti” la domanda sarà di fatto inserita e si entra nella sezione del modello di presentazione della domanda, da dove sarà obbligatorio scegliere le graduatorie di interesse, la relativa fascia e inserire il titolo di accesso. Per la scelta della tipologia di graduatoria si fa clic su “azioni disponibili” e si individua la tipologia di graduatoria, nel caso specifico si sceglie. “Graduatorie provinciali e di Istituto per le supplenze sc. Secondaria I e II grado II fascia”.

DOMANDA n. 2

Quante sedi di servizio si possono inserire per le graduatorie di Istituto e come si fa ad inserirle?

RISPOSTA

Si possono inserire fino ad un massimo di 20 scuole per singola classe di concorso scelta e inserita a sistema. Per inserire si deve compilare la sezione del modello di domanda “Sedi Graduatorie di Istituto”. Si sceglie la classe di concorso e si opera attraverso il tasto “aggiungi sede”. Le sedi possono essere aggiunte anche più di una alla volta, attraverso la ricerca per “Comune”. Si deve ripetere l’operazione per tutte le classi di concorso inserite.

DOMANDA n. 3

L’aspirante che ha prestato un anno di servizio alle dipendenze del Ministero dell’Istruzione, senza demerito, ha diritto ad una preferenza?

RISPOSTA

Si ha diritto alla preferenza n.17 (Preferenza Q) da selezionare nella sezione “Titoli di preferenza”. Può segnare la preferenza Q il docente che abbia svolto servizio per non meno di un anno alle dipendenze del Ministero della Pubblica istruzione e non sia stato oggetto di sanzioni disciplinari durante l’espletamento dell’incarico. “Non meno di un anno” significa che sono sufficienti 5 mesi e 16 giorni di servizio o un servizio continuativo dal 1 febbraio agli scrutini di fine anno, secondo quanto riconosciuto dalla Legge 124/99.