Home Didattica Il ’900 si confronta con l’Amleto di Shakespeare

Il ’900 si confronta con l’Amleto di Shakespeare

CONDIVIDI

La Scuola spesso fatica ad insegnare il ’900. La figura di Antonio Gramsci (1891-1937) sembra quanto mai funzionale all’obiettivo di fornire agli studenti una chiave di lettura del XX secolo.
Quanto ad Amleto, è proprio un’intuizione gramsciana che – per via analogica – ne illustra la tragedia con luce nuova. I due soggetti, Gramsci e Amleto, camminano dunque nella stessa direzione, su strade parallele:

  • Gramsci, con lo spessore culturale e morale che lo caratterizza (l’impegno civile, la tensione etico-politica, ciò che oggi – in modo soft – si definisce cittadinanza attiva);
  • Amleto, con la sua vicenda teatrale, segnata dal percorso dell’intellettuale “tradizionale” che si evolve e si trasforma, lentamente e tragicamente, in un gramsciano “intellettuale organico”.

Ma non del solo Gramsci si tratta. Sono due i reagenti chimici con cui la sostanza dell’Amleto viene messa a contatto in questo nostro laboratorio storico-letterario. Il secondo è Lev Nicolàevič Tolstòj (1828-1910), anche lui uomo del ’900 (ancorché per soli dieci anni). In effetti, è proprio il grande narratore russo – genio universalmente noto – che nel 1903 scrive un “Saggio” del tutto avverso al corpus shakespeariano e in particolare all’Amleto: una violenta stroncatura di ben cento pagine dense e circostanziate, sempre aspramente polemiche nei riguardi del Bardo inglese. Ne deriva uno scontro fra giganti: un modello di confronto critico e una lezione di analisi stilistica ancor oggi esemplare.
Quale miglior viatico per uno studente che tra breve dovrà affrontare l’esame di Stato, e in special modo il Colloquio (ai sensi del D.M. n.37 del 18-01-2019)?
Il percorso di studio – in linea con l’art. 2 del citato Decreto – prevede in effetti che il candidato (comma 1):

  • “utilizzando anche la lingua straniera” (ad es., l’inglese, shakespeariano e non),
  • sappia muoversi a suo agio nella “trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline” (comma 3).

A tal proposito la Tecnica della Scuola, ente accreditato Miur per la formazione del personale della scuola, organizza un webinar dal titolo: “Amleto, personificazione dell’intellettuale organico di gramsciana memoria“.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’offerta formativa del corso, inoltre si arricchisce di una risorsa espressiva non-verbale. Di qui la caratterizzazione musicale di alcuni personaggi dell’Amleto: linea di ricerca interdisciplinare (musica e letteratura, musica e storia, musica ecc.) che potrebbe diffondersi, ad es., nei Licei linguistico-musicali e – Dio lo voglia – nei Conservatori.

PER AVERE TUTTE LE INFORMAZIONI SUL CORSO CLICCA QUI 

di Pierpaolo Rosati