Home Archivio storico 1998-2013 Generico Il Barbiere di Siviglia diventa multimediale

Il Barbiere di Siviglia diventa multimediale

CONDIVIDI
  • Credion
Ispirarsi al “Barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini per realizzare prodotti digitali e multimediali sull’opera lirica: è quanto si propone il concorso “Tutti all’Opera – In rete con la Fenice”, riservato agli alunni iscritti al quarto e quinto anno dei licei Artistici e degli istituti d’Arte e agli studenti iscritti alle accademie di Belle Arti e alle facoltà di Architettura. Il concorso, chesi avvale della partnership tra la fondazione Imb Italia, Imb e la fondazione Teatro La Fenice, intende avvicinare i giovani al mondo lirico-teatrale mettendogli a disposizione prodotti incentrati su linguaggi moderni e creativi a loro molto vicini: cartoni, videoclip, banner e storyboard animati sono proposti dal sito internet www.digitalsipario.it, creato da Digital Sipario e messo a punto da Ibm (che ha garantito la realizzazioni di opere digitali ad altissima risoluzione). Collegandosi al sito si possono visionare le rappresentazioni più significative del teatro veneziano, arricchite di documentazione e contenuti collaterali (filmati, immagini, documenti, recensioni, spartiti musicali) provenienti dall’archivio storico della Fenice.
“Lo scopo del concorso – fanno sapere gli organizzatori dell’iniziativa – è quello di creare prodotti di comunicazione, di entertainment e di apprendimento destinati a pubblici differenziati”. Anche per chi non partecipa al concorso può essere infatti interessante visitare i prodotti multimediali un data base multimediale che mediante una semplice interfaccia di interrogazione consente di ricercare e riprodurre i video di alcune delle rappresentazioni messe in scena dal Teatro La Fenice nel corso degli ultimi anni. Il montepremi messo a disposizione dei vincitori è di ventimila euro, metà dei quali in denaro l’altra in personal computer, da dividere equamente tra i primi tre classificati per ogni settore di formazione artistica. La consegna delle opere multimediali sull’opera lirica è stata fissata entro il 15 maggio 2007.