Home Attualità Internet ha la sua grammatica e va insegnata a scuola

Internet ha la sua grammatica e va insegnata a scuola

CONDIVIDI
  • GUERINI

I giovani che navigano sul web devono rispettare delle regole base: devono usare la “grammatica” di Internet. 

Altrimenti, rischiano di essere balzati fuori e di farsi male.

Icotea

Ecco perché occorre “insegnare ai ragazzi come sfruttare in modo positivo questa grande opportunità offerta dalla rete”: a scriverlo, con un post su Facebook, il senatore del M5S Nicola Morra.

 

{loadposition carta-docente}

 

“È nelle scuole che deve partire, a mio avviso, l’educazione alla verifica delle fonti, alla capacità di costruirsi una propria opinione ricercando tutte le informazioni disponibili, quando osserviamo un evento o leggiamo una notizia”.

Secondo Morra, “è così, e non con la censura della rete, che dovremmo combattere le notizie false (fake news)”.

Proprio di questo, del ruolo dell’educazione nella lotta alle notizie false, i rappresentanti del M5S parteciperanno a Roma, in piazza Capranica 72 presso la sala ISMA, al convegno dal titolo: “Ricerca della verità, fra social media e strumenti educativi”.

{loadposition facebook}