Home Archivio storico 1998-2013 Generico Iscrizioni studenti al via

Iscrizioni studenti al via

CONDIVIDI

La circolare Miur n. 2 del 13 gennaio 2004 fissa il termine per effettuare l’iscrizione degli alunni, per l’anno scolastico 2004/2005, nelle scuole statali di ogni ordine e grado al prossimo 31 gennaio.
La circolare precisa che hanno l’obbligo di iscriversi alla scuola primaria le bambine e i bambini che compiono i sei anni di età entro il 31 agosto 2004, ma – seguendo la procedura già seguita per l’anno scolastico in corso – potranno iscriversi anche le bambine e i bambini che compiono i sei anni di età entro il 28 febbraio 2005: in tal senso, le scuole avranno l’obbligo di accogliere le istanze dei genitori. Oltre al funzionamento del tempo scuola obbligatorio (891 ore annue) deve essere garantito il tempo scuola aggiuntivo (99 ore annue pari a 3 ore settimanali), facoltativo, opzionale e gratuito per le famiglie. All’atto dell’iscrizione le famiglie devono pertanto esprimere la scelta per il solo tempo obbligatorio ovvero anche per quello facoltativo ed opzionale. Viene altresì assicurata la fornitura del servizio di mensa.
Nelle 891 ore annue obbligatorie sono comprese le attività di alfabetizzazione informatica e lo studio della lingua inglese; le attività facoltative rappresentano invece un ampliamento dell’offerta formativa.

Per la scuola secondaria di I grado, in attesa che venga definita la nuova articolazione oraria prevista con la riforma che dal prossimo 1° settembre dovrebbe interessare il primo anno della scuola media, le famiglie, all’atto dell’iscrizione dei propri figli, devono indicare se intendono limitare la frequenza dei loro figli soltanto alle ore obbligatorie ovvero se desiderano che la frequenza comprenda il monte ore aggiuntivo.

Gli alunni che frequentano la scuola primaria in un istituto comprensivo (comprendente scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I grado) vengono iscritti d’ufficio per la frequenza della prima classe della scuola secondaria di primo grado, a meno che intendano iscriversi ad altra scuola. In quest’ultimo caso le famiglie devono presentare, per il tramite della scuola attualmente frequentata, la domanda di iscrizione alla nuova scuola.

Per la scuola di iscrizione secondaria di II grado, la domanda di iscrizione (ad una sola scuola) deve essere presentata per il tramite dell’istituto scolastico attualmente frequentato dall’alunno e può essere trasmessa "on line" utilizzando la procedura disponibile nella home page del sito ministeriale (
http://www.istruzione.it/iscrizionionline/iscrizioni_on_line.shtml), secondo le medesime procedure dell’anno scorso.
Gli alunni iscritti alla prima classe delle scuole statali di istruzione secondaria di II grado saranno anche quest’anno esentati dal pagamento delle tasse scolastiche.

Gli studenti che conseguono la licenza di scuola media sono tenuti comunque a proseguire il proprio percorso formativo, scegliendo tra il sistema dell’istruzione e quello dell’istruzione e della formazione professionale ovvero il sistema integrato tra istruzione e formazione professionale, sino al diciottesimo anno di età o fino al conseguimento di una qualifica professionale.

Per la scuola dell’infanzia, infine, possono essere iscritti, entro il 31 gennaio, in via ordinaria, per l’ anno scolastico 2004/2005 i bambini e le bambine che compiono i tre anni di età entro il 31 dicembre 2004. Possono essere altresì iscritti, entro il 15 febbraio, i bambini e le bambine che compiono i tre anni di età entro il 28 febbraio 2005, purché venga accertata, d’intesa con le Amministrazioni comunali interessate, l’esistenza delle seguenti condizioni:


• esaurimento delle liste di attesa (siano esse costituite al livello di singola istituzione scolastica o al livello comunale, secondo l’organizzazione localmente adottata) delle bambine e dei bambini in possesso dei requisiti di accesso previsti dalla previgente normativa;
• disponibilità dei posti nella scuola interessata sia sul piano logistico che su quello della dotazione organica dei docenti, secondo le istruzioni che saranno successivamente fornite con lo specifico provvedimento annuale;
• assenso del Comune nel quale è ubicata l’istituzione scolastica interessata nel caso lo stesso sia tenuto a fornire, con riguardo all’attuazione degli anticipi, servizi strumentali aggiuntivi: trasporti, mense, attrezzature, ecc.

A tale scopo gli Uffici scolastici regionali e locali stabiliranno intese con le Amministrazione comunali interessate volte a definire l’accertamento delle condizioni e conseguentemente concordare le modalità di accoglimento delle iscrizioni anticipate.
La scuola dell’infanzia continuerà a funzionare in un arco temporale compreso tra un orario annuale minimo obbligatorio (875 ore) e un orario annuale massimo opzionale, facoltativo e gratuito (1.700 ore). Tale articolazione oraria è pienamente corrispondente a quella vigente.

Icotea