Home Archivio storico 1998-2013 Generico Istituzione centri permanenti degli adulti

Istituzione centri permanenti degli adulti

CONDIVIDI
  • Credion
Sul disegno di legge riguardante l’apprendimento permanente approvato lo scorso 3 agosto dal Consiglio dei ministri, Mariangela Bastico ha puntualizzato che si tratta solo di uno schema emendabile – elaborato sulla base della discussione aperta con le organizzazioni sindacali e con la Conferenza unificata delle regioni – e il nuovo schema sarà nuovamente approvato dal Governo e successivamente sarà sottoposto al previsto iter parlamentare. Il viceministro alla pubblica istruzione ha sottolineato che la riscrittura del testo terrà conto anche delle osservazioni e dei contributi provenienti dall’incontro con le parti sociali.
Al termine dell’incontro, l’Amministrazione ha consegnato ai rappresentanti sindacali il testo del decreto ministeriale, firmato dal ministro Giuseppe Fioroni lo scorso 25 ottobre, relativo all’istituzione dei “Centri per l’istruzione degli adulti”, in applicazione delle disposizioni contenute nel comma 632 della legge 296/2006 (legge finanziaria 2007). La pubblicazione nella Gazzetta ufficiale del decreto, inviato alla Corte dei conti per la registrazione, è prevista per i primi giorni di dicembre. 
Commentando il provvedimento normativo, la Flc Cgil ritiene “molto difficile che le regioni, titolate alla programmazione dell’offerta formativa sui territori, possano avviare le procedure per attivare Centri già dall’anno scolastico 2008/2009 così come definisce il decreto”, anche in considerazione della “complessità di una riorganizzazione della rete scolastica sui territori”.